Politica / Regione

Commenta Stampa

Obiettivo migliorare la viabilità e la sicurezza

Vesuvio, SS 268 al via la bonifica e rimozione dei rifiuti


.

Vesuvio, SS 268 al via la bonifica e rimozione dei rifiuti
15/03/2010, 16:03

NAPOLI - Firmato l'accordo tra Astir e Anas per l'avvio delle attività di rimozione dei rifiuti speciali e solidi urbani dalla statale 268 preliminari ai lavori di ampliamento della strada vesuviana. Alla firma, nella sede della Prefettura di Napoli, presenti il prefetto Alessandro Pansa, il condirettore generale dell'Anas e commissario straordinario per l'attuazione degli interventi Gavino Coratza, l'amministratore delegato di Astir Domenico Semplice, rappresentanti del Dipartimento della Protezione civile, sindaci e commissari di alcuni Comuni vesuviani. Ad essere interessati dagli interventi i primi 20 chilometri della statale 268, dall'inizio del tratto, e dunque dalla confluenza con la tangenziale di Napoli di corso Malta, fino al Comune di San Giuseppe Vesuviano. Tempi di lavoro e di consegna circa quattro mesi. "La statale 268 - ha spiegato il prefetto Pansa - ha un valore strategico per la viabilità dell'area vesuviana molto congestionata, ma rappresenta anche un'asse importante nell'ambito dei piani di sgombero in caso di eruzione del Vesuvio, motivi per cui abbiamo profuso il nostro impegno affinché si superassero le difficoltà incontrate nel mettere insieme tutte le competenze necessarie per l'avvio e la conclusione degli interventi". A bloccare l'avvio dei lavori di ampliamento della statale, con la realizzazione della doppia corsia e, quindi di quattro carreggiate stradali, la presenza di rifiuti abbandonati lungo l'asse, soprattutto all'altezza degli incroci con arterie di minore rilevanza. Rimozione affidata all'Astir in quanto società in house della Regione Campania per le bonifiche ambientali. Al via, dunque, gli interventi al primo dei sette lotti in cui è stata suddivisa la statale, il cui completamento é fissato dal cronoprogramma entro il 2013. "Il piano di Protezione civile per le popolazioni che vivono piedi del Vesuvio - ha detto il commissario Coratza - prevede che si arrivi fino all'inizio della rete autostradale". Pertanto lavori di bonifica e di riqualificazione interesseranno l'intera arteria fino allo svincolo di Angri. Intanto, è stato consegnato oggi e sarà aperto alla viabilità da domani, il tratto di 4 chilometri della statale 268 'del Vesuvio' all'altezza dello svincolo di Poggiomarino-San Giuseppe Vesuviano Sud, completamente ammodernato. Tutti gli interventi saranno monitorati dalla Prefettura che ha previsto la convocazione di incontri mensili per verificare lo stato di avanzamento dei lavori, il rispetto del crono programma e la presenza di eventuali difficoltà cui dover far fronte.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©