Politica / Regione

Commenta Stampa

L'Assessore lascia l'incarico ai Trasporti, "Troppi tagli"

Vetrella consegna la lettera di dimissioni

La goccia sarebbe stata la nomina di Polese

.

Vetrella consegna la lettera di dimissioni
03/02/2011, 14:02

NAPOLI - Sergio Vetrella, assessore regionale ai Trasporti, getta la spugna. Stando a quanto rivela l'agenzia di stampa Il Velino, l'ex parlamentare avrebbe consegnato già la lettera di dimissioni al presidente Caldoro, col quale è previsto ad ogni modo un incontro chiarificatore.
A portare Vetrella verso una decisione così drastica, i forti tagli attuati dalla Regione ai Trasporti, che hanno messo in crisi un settore già delicato e afflitto da annose carenze. Con i fondi a disposizione, quindi, Vetrella si sarebbe reso conto di non poter agire per il meglio ed avrebbe deciso di rassegnare le dimissioni.

Un'altra ipotesi però si fa strada per spiegare il gesto dell'ex senatore. Che i Trasporti fossero in crisi, infatti, era cosa già nota. Così come era evidente che ci sarebbero stati tagli netti che avrebbero peggiorato ulteriormente la situazione. Qualcosa, insomma, deve essere successo. Una concausa, la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. Sempre secondo il Velino, la decisione sarebbe arrivata dopo la nomina di Nello Polese alla guida dell'Ente Autonomo Volturno.
Nei prossimi incontri col presidente Caldoro si tenterà la strada della mediazione, mentre un primo incontro con Nicola Cosentino, coordinatore regionale del Pdl, avrebbe prodotto solo una fumata nera. La lettera che Vetrella ha consegnato non lascerebbe spazio a nessun dietrofront: poche parole, ma decise, per spiegare di non avere più intenzione di ricoprire l'incarico.
“Egregio presidente per tutte le ragioni che ben conosci e che sono maturate in questi mesi – si limita a dire Vetrella – ho deciso di rassegnare le dimiissioni da un incarico che avevo pur avevo accettato con piacere dimettendomi dalla carica di senatore”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©