Politica / Regione

Commenta Stampa

Vetrella sull'accordo CLP per trasporto pubblico locale in provincia di Caserta


Vetrella sull'accordo CLP per trasporto pubblico locale in provincia di Caserta
28/05/2012, 17:05

L'assessore ai Trasporti e alle Attività produttive della Regione Campania Sergio Vetrella esprime la propria soddisfazione per la soluzione della vicenda dell'ex Acms, l'azienda di trasporti su gomma di Caserta fallita lo scorso marzo, i cui servizi sono stati affidati con gara alla Clp più di un mese e mezzo fa, e che finalmente partiranno mercoledì prossimo 30 maggio 2012.

“Ringrazio tutti i partecipanti alla trattativa – dice Vetrella – per aver accolto il mio appello al senso di responsabilità, che ha consentito di ripristinare finalmente il diritto alla mobilità degli utenti casertani, privati ingiustamente per più di un mese di uno dei servizi pubblici fondamentali per la vita di tutti i giorni. Si tratta di una soluzione storica, che non ha precedenti nella nostra regione, grazie alla quale - prima attraverso l'assegnazione del nuovo contratto di servizio con una gara svolta e conclusa in tempi record, e poi con una rapida trattativa – siamo riusciti a trasformare il fallimento di un'azienda e la perdita di tutti i posti di lavoro in un'occasione concreta per il futuro del personale, assunto dalla nuova società a tempo indeterminato, e in un sistema di servizi di trasporto più efficiente e di qualità per i cittadini.

“Solo l'intervento tempestivo ed efficace della Regione Campania – sottolinea Vetrella - con il sostegno della Prefettura di Caserta, ha consentito di risolvere una situazione che si trascinava da anni, frutto delle cattive gestioni del passato, e che nessuno finora era riuscito ad arginare, fino a portare addirittura al fallimento dell'Acms, dopo ben due (inutili) anni di amministrazione controllata. Ringrazio dunque qui innanzitutto i cittadini, i Comuni e la Provincia, che hanno dovuto sopportare notevoli disagi, così come le organizzazioni sindacali – che hanno compreso che la soluzione trovata era la migliore possibile per tutti - e infine la Clp, che ha ora davanti a sé una sfida difficile ma sicuramente stimolante, e che porterà benefici per tutti.”



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©