Politica / Regione

Commenta Stampa

VI commissione, audizione circolo artistico politecnico Napoli


VI commissione, audizione circolo artistico politecnico Napoli
13/03/2009, 16:03

La VI Commissione regionale Istruzione e Cultura, presieduta da Francesco Casillo (Pd), ha tenuto un’audizione sulla destinazione d’uso del Circolo Artistico Politecnico, che ha sede nel seicentesco Palazzo Cardinal Zapata, in Piazza Trieste e Trento.

All’incontro, richiesto dal consigliere Pietro Diodato (An), hanno preso parte il dirigente del Settore Patrimonio della Regione, Pietro Angelino e il presidente dell’associazione che gestisce il circolo Adriano Gaito.

Oggetto dell’audizione è stata la problematica relativa al progetto di utilizzo dell’importante istituzione culturale, che dopo le ultime vicende, anche di ordine giudiziario, non è stato approntato. Il giudice civile, infatti, ha stabilito che, dopo l’acquisizione dell’immobile al demanio regionale, operata dalla Regione per una cifra di circa 3 milioni e 400mila euro, il circolo sia completamente utilizzato per gli scopi previsti dallo statuto, vincolando il godimento dei beni mobili all’uso dell’appartamento (circa 1700 metri quadrati). Il rischio sarebbe quello di adibire i locali a sede di uffici pubblici. “E’ un rischio che dobbiamo scongiurare – ha detto Casillo – il circolo deve continuare a svolgere il ruolo di salotto sociale della città. Faremo in modo di valorizzarlo come merita”.

Da parte sua, Diodato ha avanzato due proposte operative: “la prima prevede l’istituzione di una sottocommissione regionale tecnica che elabori un programma di piena fruizione della struttura; la seconda, prospetta che sia l’associazione a presentare un analogo programma per la gestione del circolo. In entrambi i casi si garantirebbe la prosecuzione dell’attività dell’istituzione culturale”.

In chiusura, il presidente Casillo ha organizzato per giovedì 19 marzo una visita della Commissione al circolo.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©