Politica / Regione

Commenta Stampa

Via al piano degli interventi per Atrani e Scala


Via al piano degli interventi  per Atrani e Scala
22/07/2011, 14:07

L'assessore ai Lavori Pubblici della Regione Campania Edoardo Cosenza, in qualità di Commissario per il superamento dell'emergenza alluvionale che il 9 settembre 2010 ha colpito Atrani e Scala, ha approvato il piano degli interventi urgenti per i due comuni.
Si tratta di 14 opere a salvaguardia della pubblica incolumità per un importo complessivo di 19 milioni 36mila euro. In particolare, 17milioni e 200mila riguardano infrastrutture e interventi di difesa costiera, idraulica e da crolli da effettuarsi nel territorio di Atrani e 1 milione 836mila le opere necessarie alla mitigazione del rischio frana e di ripristino della viabilità da realizzare nel comune di Scala.
"Il piano si affianca – ha detto l'assessore Edoardo Cosenza – alle attività già effettuate nelle fasi di prima emergenza dalla Regione Campania con il supporto operativo dell'Agenzia regionale per la Difesa del Suolo, per un milione e mezzo di euro: il ripristino del tratto del torrente Dragone lungo via dei Dogi e di alcune briglie; il rifacimento della fognatura comunale e della condotta sottomarina. Ciò ha consentito già da tempo il ritorno alla vita normale nella cittadina colpita dall'alluvione che causò la perdita di una vita umana. I soggetti attuatori individuati per il Piano degli interventi oggi approvato (Arcadis e Comune di Atrani) provvederanno immediatamente a predisporre la progettazione necessaria, utilizzando personale altamente specializzato interno alla pubblica amministrazione: a tal fine è stato firmato un protocollo d'intesa tra i soggetti coinvolti.
“Nel frattempo – ha aggiunto Edoardo Cosenza - abbiamo poi predisposto un primo piano stralcio degli interventi indifferibili ed urgenti, individuando quelli prioritari per il conseguimento della mitigazione del rischio idrogeologico da poter effettuare in base alle risorse oggi a disposizione. Sono inclusi, tra l'altro lo svuotamento e il ripristino strutturale delle vasche borboniche a monte dell'abitato di Atrani e l'istituzione del nucleo comunale di Protezione civile con sede nello stesso Comune, nonchè l'attenuazione del rischio frana a monte della frazione Santa Caterina del comune di Scala. Questi interventi saranno finanziati attraverso l'utilizzo di risorse del Commissario delegato pari ad 800mila euro ed immediatamente disponibili. Gli ulteriori interventi fondamentali per diminuire ulteriormente il rischio idrogeologico sul torrente Dragone inclusi nel Piano saranno messi in campo il prima possibile”.
L’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Atrani Valeria Gambardella ha espresso "viva soddisfazione per la firma del protocollo d'intesa per l'attuazione del piano degli interventi con l'assessore Cosenza, il commissario straordinario per la mitigazione del Rischio idrogeologico, Giuseppe De Martino e Flavio Cioffi, commissario dell'Arcadis. Un provvedimento che consentirà al Comune di Atrani di essere pienamente coinvolto in tutte le fasi degli interventi: sarà costituito, infatti, un tavolo permanente di concertazione tra l'Agenzia regionale per la Difesa del suolo e l'amministrazione comunale che rappresento".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©