Politica / Politica

Commenta Stampa

La sua elezione potrebbe diventare un caso politico

Vicepresidenza Camera, rinviato voto:“scomoda” la Santanchè

Nel frattempo Grillo chiede un incontro a Napolitano

Nella foto la deputata Pdl Daniela Santanché
Nella foto la deputata Pdl Daniela Santanché
02/07/2013, 14:57

ROMA –  La Camera dei deputati,  dopo una mattinata di polemiche,  ha deciso di rinviare il voto sul vice presidente e il segretario della Camera approvando, con 193 voti di scarto, la proposta in questo senso avanzata dalla maggioranza. La votazione si è resa necessaria dopo che la conferenza dei capigruppo non è stata in grado di trovare un accordo sul rinvio che era stato richiesto da Pd e Pdl. Per questo l’assemblea si è espressa per alzata di mano dopo un intervento a favore ed uno contro. Al centro del dibattito la candidatura di Daniele Santanchè, un nome che ha sollevato i malumori e i distinguo negli altri due partiti, Pd e Scelta civica, che sostengono la maggioranza.  L'elezione di Daniela Santanché  a vicepresidente della Camera, sin da subito,  ha rischiato di diventare una prova del nove per la tenuta della maggioranza.  La “pasionaria” del Pdl è la candidata ufficiale del partito di Berlusconi,  ma la sua elezione potrebbe diventare un caso politico dopo che il Pd ha deciso per la “scheda bianca”.   Nelle stesse ore della votazione, il Movimento 5 Stelle chiedeva un segnale dal Colle. “Chiedo un incontro con Napolitano”  scriveva  Grillo sul suo blog, chiedendo al capo dello Stato di andare in tv a dire la verità agli italiani sulla crisi, di “imporre” la cancellazione del Porcellum e di sciogliere il Parlamento: “Questa agonia non può durare”  perché l’italiano “può diventare feroce”. Ha scritto Grillo.   Il capogruppo 5 stelle alla Camera, Riccardo Nuti, rilancia la proposta: “La politica deve occuparsi dei problemi dei cittadini e invece mentre il paese muore, i partiti discutono Santanché sì/Santanché no. Questi partiti sono su un altro pianeta. C’è bisogno di un cambio di rotta e per questo abbiamo chiesto un incontro a Napolitano”.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©