Politica / Regione

Commenta Stampa

Vico Equense, Gennaro Cinque sulla destagionalizzazione delle spiagge


Vico Equense, Gennaro Cinque  sulla destagionalizzazione delle spiagge
06/05/2011, 14:05

Vico Equense - Le imprese turistiche e balneari cittadine hanno sviluppato attività che si proiettano lungo una periodicità che va ben oltre quella tradizionalmente dedicata alla balneazione, dal 15 giugno al 15 settembre, per approdare ad iniziative imprenditoriali programmate lungo l’intera durata dell’anno. “L’Amministrazione, - spiega il Sindaco Gennaro Cinque - fin dal 2006 con Delibera G.C. n° 214 del 28/11/2006, ha disposto l’ampliamento di tale concetto, facendolo coincidere sostanzialmente con il periodo che ricopre tutto l’arco dell’anno e non solo limitato alla stagione balneare, dando origine ad un intervento agevolato per le aziende operanti nel settore turistico. Tale atto, ripreso nel 2010 con proposta al Consiglio Comunale di variante normativa al Piano Regolatore Generale, costituisce un presupposto fondamentale ai fini della programmazione di iniziative di riqualificazione dell’offerta turistica del territorio e del sostegno alle imprese.
La politica di sviluppo turistico attuata dall’Amministrazione, inoltre, è improntata all’incentivazione degli interventi di riqualificazione delle strutture turistiche e balneari nel rispetto dei principi di compatibilità con le risorse ambientali, e quindi finalizzata alla valorizzazione di un turismo sostenibile.
Sul fronte delle spiagge - aggiunge il Primo cittadino - il demanio marittimo ha dato in concessione al Comune, le spiagge Calcare e Pezzolo alla marina di Aequa e quella delle Postali alla marina di Vico per adibirle ad arenili pubblici ed attrezzati. La competenza comunale sulle spiagge, consente di dotarle di tutti i servizi necessari come bagni, docce, sorveglianza, pronto soccorso e sicurezza in mare. A questo proposito c'è un aspetto importante: l’amministrazione comunale è stata certamente tra le più solerti nell’applicazione degli indirizzi fissati dalle nuove norme sulle concessioni demaniali provvedendo ad attrezzare con spogliatoi, docce, servizi igienici, e pronto soccorso, le spiagge libere del “Pezzolo” e delle “Calcare”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©