Politica / Parlamento

Commenta Stampa

VIGILANZA RAI, ANCORA FUMATA NERA


VIGILANZA RAI, ANCORA FUMATA NERA
18/09/2008, 11:09

Ancora una volta, la maggioranza si rifiuta di presentarsi in Commissione di Vigilanza RAI, per eleggere il Presidente, in quanto non vuole che venga eletta la persona scelta dall'opposizione - cioè Leoluca Orlando - ma un'altra di proprio gradimento. A nulla sono serviti gli appelli del Capo dello Stato o le richieste dell'opposizione, che ha ricorato come il comportamento della maggioranza rappresenti uno strappo istituzionale gravissimo. La Destra continua con lo stesso comportamento impedendo da ben quattro mesi la piena operatività della Commissione.

Negli ultimi giorni il PdL avanza come scusa la necessità di giungere ad un accordo globale che comprenda anche il CdA della RAI, ma è evidente che si tratta solo di misere scusanti, per giustificare la volontà di non avere alcun controllo parlamentare di una RAI che è guidata dagli uomini di Berlusconi (come Vespa o Del Noce) o da qualche leghista (come Marano).

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©