Politica / Parlamento

Commenta Stampa

VIGILANZA RAI: VILLARI NON SI E' DIMESSO


VIGILANZA RAI: VILLARI NON SI E' DIMESSO
20/11/2008, 15:11

Beh, se fosse la dimostrazione di un teorema, a questo punto ci vorrebbe il più classico del "come volevasi dimostrare". Riccardo Villari ha proceduto alle formalità iniziali di rito della Commissione di Vigilanza RAI, essendoci oggi la prima convocazione, con l'elezione dei Vice Presidenti. Alla fine sono stati eletti Giorgio Lainati del PdL e Giorgio Merlo del PD, in questi ruoli. Dopo di che Villari ha convocato l'Ufficio di Presidenza della Commissione, citando l'articolo che riguarda l'organizzazione dei lavori della Commissione stessa.

Durante la seduta, è stato confermato dallo stesso Presidente della Commissione che non ha nessuna intenzione di dimettersi, in quanto si sente rappresentante di tutte le opposizioni (anche se l'ha eletto solo la maggioranza, con solo due voti ininfluenti dell'opposizione, ndr). Da quanto si è saputo, il PD ha convocato il direttivo del gruppo del Senato alle 16, durante il quale si dovrebbe procedere all'espulsione di Villari, visto che ormai ha dimostrato, come diceva da tempo Antonio DI Pietro, che si è fatto comprare.

Inoltre Giovanna Melandri ha reso noto che il PD ha deciso di attuare l'unica forma di protesta che ha a disposizione: diserterà tutte le udienze della Commissione fino a che Villari resterà presidente.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©