Politica / Regione

Commenta Stampa

Villa Russo e Villa Alba, incontro in Regione


Villa Russo e Villa Alba, incontro in Regione
12/07/2011, 17:07

Si è svolto oggi a palazzo Santa Lucia un incontro con le organizzazioni sindacali confederali e di categoria per l'aggiornamento sulle iniziative realizzate dalla Regione per difendere i livelli occupazionali e le attività assistenziali già fornite dalle cessate aziende sanitarie private Villa Russo e Villa Alba.

Alla riunione erano presenti il presidente Stefano Caldoro e l’assessore al Lavoro Severino Nappi.

Nel corso dell’incontro è stato ribadito che il percorso di ricollocazione del personale di Villa Russo e di Villa Alba rappresenta un modello innovativo di politiche del lavoro.

La Regione sta lavorando per assicurare al personale la ricollocazione lavorativa, garantendo nelle more l'utilizzo degli ammortizzatori sociali in deroga, accordati con tempestività sin dal 20 dicembre 2010.

Proprio la sperimentalità del modello proposto giustifica i tempi per l'espletamento delle necessarie e complesse misure amministrative, che oltretutto prevedono l'intervento determinante del governo nazionale e degli organismi preposti al controllo del rientro del deficit sanitario.

Il presidente, nella continuità del percorso condiviso con le parti sociali, ha informato le OO.SS. di avere firmato oggi stesso il decreto con il quale ha provveduto alla sostituzione del componente divenuto successivamente incompatibile in seno alla Commissione per la valutazione delle offerte.

Si è altresì stabilito l'immediato insediamento della stessa, anticipando il termine del 5 agosto, con l'obiettivo di pervenire prima possibile all'apertura delle buste presentate dalle imprese interessate all'assegnazione dei posti letto e del relativo personale.

I sindacati hanno espresso il proprio apprezzamento per il forte impegno del presidente Caldoro e dell'assessore Nappi nell'affrontare anche questa complessa vicenda, e la certezza che lo sforzo della Regione proseguirà sino alla positiva risoluzione della vertenza.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©