Politica / Regione

Commenta Stampa

Violenza donne, Sala (Idv): "Centri accoglienza mai finanziati, Regione colpevole: Caldoro nomini un assessore pari opportunità"


Violenza donne, Sala (Idv): 'Centri accoglienza mai finanziati, Regione colpevole: Caldoro nomini un assessore pari opportunità'
13/07/2010, 16:07

“Dal 2005 esiste una legge regionale istitutiva di case d’accoglienza per donne maltrattate che non è mai stata finanziata. Gli episodi di violenza di questi giorni evidenziano il grave silenzio delle Istituzioni in merito ad un fenomeno che sta spaventosamente aumentando. I centri di assistenza, invece, possono fungere da sportelli antiviolenza in grado di favorire iniziative culturali di prevenzione e sensibilizzazione del problema”.

E’ quanto ha denunciato oggi il consigliere regionale IDV Anita Sala, dopo l’ennesimo gravissimo episodio di violenza perpetrato ai danni, questa volta, di una donna ucraina nel salernitano.

“E’ scandaloso che una legge approvata all’unanimità e dichiarata “urgente” sia stata poi dimenticata in un cassetto. Oggi più che mai, alla luce degli ultimi gravissimi episodi chiedo al Presidente Caldoro la nomina di un assessore alle Pari Opportunità, perchè oberato dai numerosi impegni istituzionali non può dedicare il giusto tempo a questa delega. E soprattutto – ha insistito l’on. Sala – chiedo di finanziare una legge che può essere un primo tassello verso una cultura antiviolenza”.

“La legge regionale n. 11 del 23 febbraio 2005, di cui sono stata promotrice, se ben finanziata può rappresentare una prima forma di tutela perché purtroppo la semplice denuncia alle forze dell’ordine non può essere l’unica soluzione per queste vittime innocenti. Serve agire in profondità, promuovendo una cultura della non violenza attraverso progetti in grado di raggiungere tutti gli strati della società” ha concluso il consigliere Sala.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©