Politica / Regione

Commenta Stampa

Violenza su donne, Cortese (PD): "bene la ratifica della Convenzione di Instabul"


Violenza su donne, Cortese (PD): 'bene la ratifica della Convenzione di Instabul'
29/05/2013, 14:57

“Il voto sulla ratifica della Convenzione di Instabul è certamente importante, ma in Campania rischia di rimanere lettera morta se la Regione continua a vanificare le leggi che approva, come quella sulla violenza di genere, non destinando le risorse adeguate”. A lanciare per l’ennesima volta l’allarme è il consigliere regionale del Pd, Angela Cortese, di ritorno da un’assemblea con le scuole proprio sulla legge contro la violenza di genere su cui è stata relatrice in aula.

“Proprio oggi il gruppo Pd ha scritto al presidente del Consiglio regionale Romano per sollecitare l’avvio dei lavori della commissione Pari Opportunità, che rischia di diventare –, proprio come la legge, che pure è stata approvata all’unanimità dall’assemblea. La commissione, infatti, si è insediata da due mesi, ma non è stata ancora messa in condizioni di operare. È da molto, troppo tempo che denuncio questa situazione incresciosa - attacca Cortese -:  la legge sulla violenza di genere non può essere utilizzata come fiore all’occhiello dalle mie colleghe del centrodestra se ad oggi non c’è alcun impegno da parte della maggioranza e della giunta per attuarla. Non si può giocare sulla pelle delle donne, poiché - continua il consigliere regionale del Pd - in Campania continuano ad aumentare i casi di violenza e femminicidio. Un fenomeno che si può arginare solo dando concretezza, oltre ad un’azione repressiva, a quel lavoro culturale e di prevenzione che deve coinvolgere i mass-media, le istituzioni, le scuole, le associazioni e gli operatori del settore. Se questa svolta non arriva - conclude Cortese -, rischiamo  di passare da Regione modello a Cenerentola della civiltà”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©