Politica / Politica

Commenta Stampa

Violenza sulle donne, Pace (IDV): "indigna applicazione della sentenza"


Violenza sulle donne, Pace (IDV): 'indigna applicazione della sentenza'
15/03/2012, 17:03

“La prima applicazione della recente sentenza della Cassazione sullo stupro di gruppo mi lascia annichilita e mi fa pensare che la dignita’ della donna, la sua salute, nel nostro Paese, sia sempre meno considerata, nonostante le belle parole che si spendono nelle occasioni ufficiali”. Ad affermarlo, e’ Caterina Pace (Idv), coordinatrice campana donne Idv e capogruppo dell’Italia dei Valori al Consiglio provinciale di Napoli. “E’ incomprensibile che due ragazzi, in carcere dall’agosto scorso e accusati di aver violentato una ragazza di 16 anni, adesso si trovino agli arresti domiciliari, poiche’ un’assurda norma giudica considera un’attenuante lo stupro di gruppo, rispetto a quello operato da un singolo individuo. Oltre a creare un pericoloso precedente, questo episodio inibira’, di fatto, molte donne nella ricerca del coraggio necessario a denunciare la brutalita’ e l’orrore di una violenza sessuale”, aggiunge l’esponente Idv. “Quando, a margine della sentenza, l’Italia dei Valori si schiero’ compatta contro questo provvedimento scellerato, ci accusarono di non averne capito il vero spirito. Beh, di fronte a una vicenda del genere, mi chiedo cosa ci sia mai da capire e quale spirito bisogna cercare. E se qualcosa ci fosse ancora da comprendere, la spieghino alle vittime, lasciate ancora una volta sole sotto il peso del dolore e della vergogna, quella vergogna che invece dovremmo provare noi, come Paese e come istituzione, di fronte a questi episodi esecrabili”, conclude la nota.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©