Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Visita di Zaia negli Stati Uniti


Visita di Zaia negli Stati Uniti
20/10/2009, 17:10


“Il Governo italiano sostiene tutte le iniziative che contribuiscono a valorizzare e promuovere le tipicità del Made in italy ed è impegnato a contrastare le contraffazioni e il fenomeno dell’italian sounding, che tanto danneggia l’economia e l’agricoltura italiane. Per questi motivi siamo venuti negli Stati Uniti. Vogliamo infatti sensibilizzazione i consumatori americani al gusto e alla qualità dei veri prodotti della nostra agricoltura”.
Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia, che oggi inizia la sua visita ufficiale negli Stati Uniti. La delegazione italiana sarà impegnata, da oggi e fino a sabato prossimo, in numerosi incontri istituzionali e partecipazioni a eventi di promozione del Made in italy agroalimentare.
“Mi aspetto molto da questo viaggio e”, ha affermato Zaia. “Gli USA - ha continuato il Ministro - sono un grande Paese federale che ha saputo costruire la sua identità nella convivenza e nel confronto fra 50 Stati, una bella lezione per la nostra società”.
Domani, 21 ottobre, il Ministro sarà a New York e in giornata visiterà un’azienda agricola del New Jersey. Due importanti appuntamenti sono fissati invece per la giornata di giovedì 22. Alle 11.30 si terrà una conferenza stampa, organizzata da ICE, Buonitalia e Vinitaly, di chiusura del Vinitaly US Tour e sul fenomeno dell’Italian sounding con la partecipazione degli importatori. La conferenza si terrà presso il ristorante “Del Posto”, 85 street a 10th Avenue.
Nel pomeriggio del 22 ottobre, il Ministro Zaia incontrerà il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon. Al centro dell’incontro la sicurezza alimentare mondiale, in vista del prossimo vertice previsto a Roma dal 16 al 18 novembre. “Molto atteso l’incontro con il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, le nuove sfide dell’agricoltura passano innanzitutto da una più profonda riflessione su questo tema”.
La giornata del 23 ottobre si aprirà con la visita al Museo dell’Immigrazione di Ellis Island, un doveroso omaggio alla memoria delle comunità italo americane di New York. Seguirà quella, alle 12.00, una visita al Farmers Market di Union Square.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©