Politica / Napoli

Commenta Stampa

La magistratura obbliga il reintegra coatto

Vittoria sindacale. Fiat Pomigliano reintegra due ex operai


.

Vittoria sindacale. Fiat Pomigliano reintegra due ex operai
21/10/2011, 11:10

Reintegrati al lavoro. Quella della Slai Cobas è una vittoria che passerà alla storia. Ad essere battuto è nientemeno che l’amministratore delegato del gruppo Fiat Alfa Romeo, Sergio Marchionne, costretto a reintegrare nella filiale di Pomigliano d’Arco due ex dipendenti. Si tratta di Francesco Manna e Rosario Monda, due degli otto operai licenziati per le assemblee del 2006 dove oltre 4mila dipendenti contestarono il nuovo contratto nazionale dei metalmeccanici. Da circa 5 anni fuori dalla fabbrica e senza salario, i due avevano ottenuto già una sentenza della magistratura che ne imponeva il reintegro coatto. La Fiat è stata condannata prima per comportamento antisindacale, e poi per inottemperanza agli ordini della magistratura. Inoltre, sul caso, erano stati operati vari sequestri dai legali dello Slai Cobas per oltre 140mila euro sui conti correnti Fiat. Manna e Monda torneranno regolarmente a lavoro, mentre per il sindacato si prospetta la definitiva vittoria dopo il pronunciamento del giudice del lavoro.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©