Politica / Regione

Commenta Stampa

Vomero: criminalità sempre più agguerrita

Capodanno:"Insufficiente impegno dei candidati a sindaco"

Vomero: criminalità sempre più agguerrita
07/05/2011, 15:05

“Il ladro seriale arrestato al Vomero, dagli uomini del locale commissariato di polizia, in flagranza di reato, mentre tentava di rapinare l’ennesima vittima, è uno dei tanti che continuano a spadroneggiare per le strade del quartiere collinare, incutendo terrore tra le loro potenziali vittime, per lo più anziani e giovani donne – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. I residenti e gli operatori del popoloso quartiere collinare, sono ogni giorno costretti a paventare le aggressioni di una criminalità sempre più spavalda al punto da agire sovente anche in pieno giorno e a volto scoperto. Né, al riguardo, si può fare riferimento, per testare il fenomeno,  alla quantità di denunce che pervengono, dal momento che gli interessati, pure per paura di eventuali ritorsioni, potrebbero rinunciare a rendere noti gli episodi delle quali sono vittime  “.
         “ Sono anni che le istituzioni annunciano un sistema di videosorveglianza per monitorare il popoloso quartiere collinare, che si estende su una superficie di appena due chilometri quadrati – continua Capodanno -. Ma fino ad oggi si sono fatte solo chiacchiere, mentre è notorio che dopo le 20, con la chiusura dei negozi, vige una sorta di coprifuoco, dal momento che molte persone hanno paura di uscire di casa “.
         “ Aggiungo che nei programmi dei candidati a sindaco dei vari schieramenti politici e nelle interviste dagli stessi rilasciate non viene dedicata la necessaria attenzione ai problemi della sicurezza e dell’ordine pubblico – afferma Capodanno -. Né vengono proposte valide soluzioni per una migliore e più efficiente organizzazione delle forze dell’ordine a partire, per esemplificare, dai problemi legati alla territorialità, attualmente diversa per ognuno dei comparti interessati, laddove invece, ai fini di un’ottimale organizzazione, occorrerebbe innanzitutto che gli ambiti fossero ridisegnati e resi uniformi ai dieci territori municipali nei quali è suddivisa la Città “.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©