Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Nuove rivelazioni dai documenti pubblicati da Repubblica

Wikileaks: gli Usa trasportarono in Iraq armi di distruzione di massa da Sigonella

L'ambasciatore Usa fece anche pressioni su Ciampi

Wikileaks: gli Usa trasportarono in Iraq armi di distruzione di massa da Sigonella
14/03/2011, 09:03

ROMA - Continuano le rivelazioni dei documenti di Wikileaks, pubblicati da Repubblica e dall'Espresso. Di particolare interesse quelli pubblicati sull'Iraq. Nei cablogrammi dell'ambasciata del 2003, si dice esplicitamente che Silvio Berlusconi è un alleato affidabile, ma non può fare molto, dato che il Paese e il Presidente della Repubblica sono contro di lui (ironico: la mobilitazione fatta dagli italiani in favore della pace e contro la guerra alla fine è diventata una scusante per le incertezze del Presidente del Consiglio, ndr). Al punto che, quando la 173esima brigata meccanizzata statunitense, di stanza a Vicenza, partì per l'Iraq, ci fu un certo malumore del Presidente Ciampi, dato che era una missione offensiva. E la Carta Costituzionale ci vieta di attaccare altri Paesi. Per questo Berlusconi scrisse all'ambasciatore americano, chiedendo a lui e al governo Bush di fare pressione su Ciampi affinchè non mettesse i bastoni tra le ruote. Pressione che evdentemente ebbe buon gioco, dato che il Presidente della Repiubblica di allora, oltre ad approvare la legge che mandava l'esercito italiano ad invadere e conquistare l'Iraq, mai sollevò obiezioni sulle leggi che ogni sei mesi rifinanziavano la missione.
Ma la parte più interessante è in un cablogramma di Mel Sembler, ambasciatore all'epoca a Roma, che scrive: "Quando abbiamo chiesto al governo di usare Sigonella come pista secondaria per i voli che trasportavano campioni di armi di distruzioni di massa (wmd nel documento originale: weapons of mass destruction ndr.), la nostra richiesta è stata prontamente accettata". Ma a quali armi di distruzione di massa fa riferimento? Quali armi sono state usate sugli iracheni, a nostra e a loro insaputa? L'acronimo wmd non si usa neanche per bombe al fosforo bianco o per le bombe cluster. Allora, cosa è stato trasportato a Sigonella, e poi da lì in Iraq? DI quale abominio l'Italia è stata complice?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©