Politica / Regione

Commenta Stampa

X Municipalità: No alla chiusura della scuola elementare “Madonna Assunta”


X Municipalità: No alla chiusura della scuola elementare “Madonna Assunta”
07/09/2009, 14:09

 “Siamo contrari alla chiusura della scuola elementare “Madonna Assunta” di Bagnoli”. E’ quanto affermano in una nota Luca Simeone ed Antonella Cammardella, rispettivamente consigliere presso la X^ Municipalità e Consigliera regionale de La Sinistra. “Il Circolo Didattico "Madonna Assunta" di Bagnoli è un esempio d’eccellenza nella nostra città. Grazie alla collaborazione tra genitori ed insegnanti, qui i bambini sono educati non solo alla lettura e alla scrittura ma alla cooperazione, alla creatività, alla responsabilità dei beni comuni e alla loro corretta condivisione”, continuano Simeone e Cammardella.
“L’entrata in vigore della controriforma della scuola voluta dal Governo sta portando alla chiusura di scuole ed al licenziamento di insegnanti in tutto il Paese. Maggiormente in una città come Napoli, l’importanza di avere scuole ben dislocate sul territorio hanno rappresentato e continuano a rappresentare un argine al radicamento della criminalità più e meno organizzata. Quel plesso scolastico è stato oggetto di lavori di ristrutturazione che sono durati anni e che hanno arrecato non pochi fastidi alle famiglie degli alunni ed ai lavoratori. Adesso non si può pensare di tenere chiuso l’istituto per una normativa che non entrerà in vigore prima di 5 anni (!) ed aprire di fatto una diaspora nella platea scolastica suddividendola in altre scuole della città e della provincia. Noi – concludono Antonella Cammardella e Luca Simeone – chiediamo:
- tempi certi e contingentati per il completamento dei lavori;
- nell’attesa, la ridislocazione temporanea della platea scolastica della “Madonna Assunta” verso le altre scuole della municipalità ( che hanno già dato disponibilità.).

Commenta Stampa
di Agostino Falco
Riproduzione riservata ©