Politica / Politica

Commenta Stampa

Un articolo pubblicato sul sito dell'Huffington Post

Zagrebelski: "La legge elettorale è incostituzionale"


Zagrebelski: 'La legge elettorale è incostituzionale'
29/03/2014, 14:57

Il giurista Gustavo Zagrebelski scrive un articolo sull'Huffington Post in cui spiega che la legge elettorale per le europee è anticostituzionale. Infatti prevede che le liste di candidati devono essere presentate accompagnate da un numero di firme compreso tra 30 e 35 mila per circoscrizione. Tra queste, ogni regione deve fornirne almeno almeno il 10%. Questo significa che una lista come la lista Tsipras - di cui Zagrebelski è sostenitore - deve procurarsi 3000 firme in una regione come la Valle d'Aosta, che non è particolarmente popolata, così come 3000 deve procurarsene in Lombardia, che ha 10 milioni di abitanti. 

Questa situazione - continua il giurista - viola il principio dell'uguaglianza e il principio del voto libero e uguale, entrambi previsti in Costituzione. In particolare, perchè la legge non deve solo permettere di conteggiare i voti alla stessa maniera, ma dare anche le stesse possibilità a tutti. Cosa che questa legge non dà, poichè chi ha già deputrati al Parlamento europeo non ha bisogno di raccogliere firme. E se qualche lista venisse bocciata per le firme e poi facesse ricorso alla Corte Costituzionale, ottenendo un risultato positivo? Che cosa farebbe l'Italia a quel punto? Come risarcirebbe le liste escluse ingiustamente? 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©