Politica / Politica

Commenta Stampa

Il Pdl accusa Gubitosi per la presenza del premier in tv

Zavoli: presenza di Monti in tv “è uno sgarro alla par condicio”


Zavoli: presenza di Monti in tv “è uno sgarro alla par condicio”
03/01/2013, 19:43

ROMA – Mario Monti non prenderà parte alla puntata del 6 gennaio dell'Arena di Massimo Giletti su Rai1. È quanto dichiarato oggi dall'azienda, in linea con la raccomandazione, approvata lo scorso 19 dicembre dal cda, ad escludere le presenze di ospiti politici nei giorni festivi. Il presidente della commissione di Vigilanza Rai Sergio Zavoli è stato molto chiaro durante la seduta convocata per approvare la delibera sul regolamento di attuazione della par condicio per il servizio pubblico. ”Quanto più tarderemo ad approvare la delibera, tanto più la Rai si sentirà messa in un angolo rispetto al rapporto con una parte dell'azienda che cade in totale ribalteria rispetto al cda”, ha dichiarato. “Va chiarito con la Rai come mai i direttori di reti e testate decidano come formulare gli inviti”, ha detto, riferendosi ai direttori di reti e testate Rai,  sottolineando che “c'è un atteggiamento recidivo e inquietante e lo sgarro è palese e grave”.
A scatenare la rabbia di Zavoli è stata un’intervista di Paolo Bonaiuti del Pdl che, riferendosi alle polemiche pre-natalizie sulla presenza di Silvio Berlusconi in tv, e criticando le ripetute presenze di Mario Monti nei programmi di informazione Rai, aveva detto: “Se tanto allarme desta l'infrazione della par condicio da parte di un singolo membro, perché non ci chiediamo come mai il rappresentante di una lista ancora senza nome va in tv nello stesso programma due volte nell'arco di 23 giorni? - e qui il riferimento è a Unomattina di oggi e di qualche settimana fa - Ci è andato come presidente del Consiglio o come candidato? Così non si crea una posizione di privilegio?”. Bonaiuti aveva, inoltre,  chiesto “se per andare in tv bisogna passare per il dg Gubitosi oppure per i soliti canali”, intendendo i direttori di reti e testate.
“Monti è apparso stamani a UnoMattina per la seconda volta in tre settimane, per l'esattezza dall’11 dicembre scorso. Quando Berlusconi osò presentarsi allo stesso programma per la prima volta il 27 dicembre, il direttore generale della Rai chiamò in causa dirigenti e direttori che avevano osato aprire le porte all'intruso e, tutto trafelato, promise rigore e severità alla commissione di Vigilanza Rai. Evidentemente il direttore Gubitosi non è ancora tornato dalle sue vacanze e nessuno lo ha avvertito, altrimenti si sarebbe fatto sentire lui.” È quanto dichiarato  dall'esponente del Pdl e portavoce di Berlusconi Paolo Bonaiuti, componente della commissione di Vigilanza Rai. 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©