Politica / Napoli

Commenta Stampa

ZTL, Chiosi: "decisioni schizofreniche"


ZTL, Chiosi: 'decisioni schizofreniche'
10/05/2012, 17:05

<<Quando è stato pedonalizzato il lungomare - dichiara il Presidente Chiosi - l'amministrazione ha spiegato che senza ZTL alle spalle si sarebbe creato un caos traffico indescrivibile. Oggi, anche per le pressioni della Polizia Locale che effettivamente sta consumando notevoli risorse per i blocchi, come per incanto si modificano gli orari della ZTL. E addirittura si rende libero il passaggio nelle serate dei fine settimana, mentre nei mesi scorsi per evitare il caos traffico si stabilì la ZTL fino alle 24!
Delle due l'una - commenta il Presidente - o hanno detto bugie prima o hanno sbagliato tutte le previsioni. E ciò ovviamente sulla pelle dei cittadini, delle attività commerciali, del territorio di Chiaia e di Posillipo. E la tragedia è che quando saranno installate le telecamere per questa ZTL, tra sei mesi secondo l'amministrazione, si ritornerà agli orari iniziali, mandando nel pallone cittadini ed operatori commerciali. A questo punto avevamo ragione noi a lanciare la proposta del lungomare pedonalizzato nel tratto tra Piazza della Repubblica e Viale Dohrn, con l'apertura al traffico di Viale Dohrn per alleggerire la Riviera di Chiaia.
Ora si scatenerà il caos - continua Chiosi - ed i livelli di inquinamento della Riviera di Chiaia e di Via Vannella Gaetano saliranno ancor più. A tal proposito ho chiesto all'ARPAC di monitorare i livelli di smog in queste strade, viste le giuste proteste dei residenti.
Non si può continuare in questo modo - conclude Chiosi - sulla pelle del territorio. Non si può accelerare a 100, frenare di botto e ritornare ad accelerare. Occorre pianificazione, programmazione e confronto, come stiamo operando noi per la ZTL di Chiaia per la quale stiamo installando le telecamere. Faccio un appello affinché si blocchino i provvedimenti e si ragioni a bocce ferme, senza mandare al manicomio la cittadinanza>>.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati