Politica / Napoli

Commenta Stampa

ZTL, Palmieri: "io a favore, ma Napoli non è Bologna: necessario il confronto"


ZTL, Palmieri: 'io a favore, ma Napoli non è Bologna: necessario il confronto'
12/05/2012, 11:05

ZTL, PALMIERI: “IO A FAVORE MA NAPOLI NON È BOLOGNA. NECESSARIO IL CONFRONTO”

“Sei chilometri lineari di lungomare che impegnano l’80% dei vigili urbani di Napoli” il che crea “non pochi problemi alle periferie”.
Si dice favorevole alla Ztl,il capogruppo di Liberi per il Sud del Consiglio comunale di Napoli, Domenico Palmieri ma ieri ai microfoni Crc Targato Italia, nel corso della trasmissione ‘Ufficio Reclami’
condotta da Antonio Corbo e Ornella Mancini, parla di “anomalie” e intanto sottolinea le questioni legate alla crisi e alle carenze del settore della mobilità.
“Credo che sia inopportuno pensare ad una Ztl così estesa, realizzata e con interventi che pregiudicano l'intero sistema di mobilità, che tagliano in due parti la città per chi volesse attraversarla da est ad ovest, lasciando come unica strada percorribile la tangenziale”, ha affermato Palmieri che punta l’indice sulle scelte dell’assessorato Donati.
“Credo che l’assessore Donati sia vittima di un grande equivoco – avverte l’esponente di opposizione in Consiglio Comunale – e che stia esportando un modello già applicato ad altre città. Il problema è che Napoli non è Bologna. Bologna è una città concentrica, con un sistema di viabilità che può garantire alternative valide a chi deve muoversi sul territorio, Napoli è invece un'area stretta tra la collina e il mare e la situazione è quindi ben diversa”.
“Al momento il mio interesse - ha poi aggiunto Palmieri - non è quello di far recedere il Sindaco, bensì quello di poter ragionare e confrontarmi su proposte serie, possibili, che puntino su temi oggettivamente importanti per il nostro territorio, come l'incremento del settore turistico nella nostra città, puntando anche su quella fascia di territorio che può rappresentare una bellezza unica al mondo ma che rischia di allontanare dal dibattito le altre priorità della nostra città”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©