Politica / Napoli

Commenta Stampa

Zuccaro: "brevi riflessioni sulla risposta di Nitto Palma al presidente Caldoro"


Zuccaro: 'brevi riflessioni sulla risposta di Nitto Palma al presidente Caldoro'
13/03/2012, 14:03

Se la sintesi politica di cui parla( e chiede a Caldoro di non interessarsene) è quella che ha riportato Cesaro a fare il coordinatore provinciale, e quella nel vedere le esultazioni di Cosentino dopo gli attacchi fatti ai magistrati, allora siano veramente nei guai.
Il buon Nitto invita Caldoro a non interessarsi del partito, ma a governare; come dire al presidente che il partito è”cosa loro” e che non si accettano posizioni critiche all’interno della stessa famiglia, o almeno che non si accetta chi dissente( e non credo che Caldoro sia il solo) che il PDL debba diventare il partito degli antigiudici.
Si badi bene, le posizioni critiche rispetto all’operato di taluni magistrati sono certamente legittime, ciò che è inammissibile che è il dibattito e la linea interna del più grande partito di maggioranza debba essere a prescindere quella del “ contro i giudici”
Questo atteggiamento stigmatizzato giustamente dal presidente Caldoro, è stato visto come una indebita intrusione in una vicenda nella quale il Governatore farebbe bene a non entrare.
Si resta sempre più sbigottiti di come sia possibile far avvicinare la gente comune alla politica, se quest’ultima si estrinseca in questi argomenti e con queste tematiche.". Così l'avv. Maurizio Zuccaro. Presidente associazione liberi cittadini palazzo S. Giacomo

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©