Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Nelle prossime ore si attende l'arrivo del nuovo commissario

13 consiglieri comunali mandano a casa il sindaco Magliulo

Il protocollo è stato aperto stamattina alle 8

.

13 consiglieri comunali mandano a casa il sindaco Magliulo
23/11/2011, 09:11

POZZUOLI  (NA) - Il primo tentativo, nella serata di ieri, non era andato a buon fine: il segretario generale del Palazzo Comunale di Pozzuoli, Carmine Cossiga, non aveva proceduto con l'apertura del protocollo a causa dell'orario. Ma i tredici consiglieri comunali di Pozzuoli sono tornati questa mattina al Comune di via Tito Livio per notificare le proprie dimissioni e mandare a casa dopo soltanto 6 mesi il capo dell'esecutivo, l'ingegnere Agostino Magliulo. L'amministrazione comunale di Pozzuoli si è così conclusa nuovamente in anticipo; una costante, ormai, per i cittadini del "capoluogo" flegreo che nel maggio del 2010 hanno visto cadere allo stesso modo la giunta guidata da Pasquale Giacobbe (Pdl), in piedi da 2 anni tra difficoltà e scontri interni. I consiglieri d’opposizione Vincenzo Figliolia, Elio Buono, Luigi Manzoni, Angelo D’Isanto, Antonello Artiaco, Francesco Cammino, Procolo Terracciano (Partito Democratico), Raffaele Visconti e Michelangelo Luongo (SeL) con quattro consiglieri di maggioranza, Guido Iasiello e Gennaro Pacileo (Pdl), Fabio Costigliola (Pozzuoli Futura) e Salvatore Maione (Futuro e Libertà) hanno presentato le firme di dimissione. In questo modo l’assise, non potendo più svolgere le proprie funzioni, è decaduta. L’amministrazione comunale di centro-destra era già in bilico per alcune scelte politiche non condivise, come l’istituzione di una giunta tecnica e composta essenzialmente da persone estranee al territorio. Difficile anche la posizione del movimento di Pozzuoli Futura, il cui leader è Filippo Monaco; l’ex consigliere provinciale ha più volte chiesto nel corso di questi mesi un posto nella maggioranza. Ma le sue richieste sono rimaste inascoltate, nonostante i 3900 voti ricevuti alle urne a sostegno della coalizione che ha visto poi eleggere nel mese di maggio l'ex Dirigente dell'Ufficio Tecnico del Comune di Pozzuli come sindaco della città. Il centro-sinistra è intanto già in guardia e punta a creare le condizioni ideali per restituire orgoglio e dignità alla città di Pozzuoli. Ma ad oggi l’unica costante registrata per la “capitale” flegrea, in termini di durata, resta solo e comunque il Commissariamento. 

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©