Provincia / Torre Annunziata

Commenta Stampa

I fondi stanziati per il nuovo impianto di videosorveglianza

70mila euro dalla Regione per migliorare la sicurezza


.

70mila euro dalla Regione per migliorare la sicurezza
23/01/2010, 13:01

TORRE ANNUNZIATA – In arrivo fondi regionali per il nuovo impianto di videosorveglianza del Comune di Torre Annunziata. Ammonta, infatti, a 70mila euro il finanziamento proveniente dalla Regione Campania ed ottenuto dall’amministrazione comunale oplontina guidata dal sindaco Giosuè Staritra da destinare a progetti volti a rafforzare la sicurezza in città.
Oltre alle telecamere per la videosorveglianza, i soldi saranno utilizzati per fornire moderne dotazioni agli uomini della polizia municipale locale.
“Grazie a questa somma –ha commentato soddisfatto il primo cittadino di Torre Annunziata- potremo acquistare nuove vetture e radio per i nostri vigili urbani che hanno bisogno di un sostegno concreto nel loro lavoro quotidiano. Inoltre sarà ampliata la rete di telecamere per coprire una maggiore fetta di territorio cittadino”.
Progetti concreti ed importanti quelli che dunque attendono l’amministrazione comunale oplontina.
“Tutte le telecamere già installate sul territorio –conclude Starita-  sono funzionanti. Le prime cinque sono state attivate nei giorni scorsi; altre quattro sono entrate in funzione proprio in queste ore”.
Occhi elettronici che si concentreranno sui quartieri più problematici della città, la zona murattiana e la cuparella.
Il tutto per garantire maggiore sicurezza per la cittadinanza ed aiutare le forze dell’ordine nel contrasto della criminalità organizzata, tasto dolente per la città di Torre Annunziata. L’arrivo dei fondi regionali servirà dunque al completamento del progetto di videosorveglianza partito un pò a rilento.
Le telecamere al momento già installate, acquistate dal Comune con fondi propri,  operano a Corso Umberto, allo svincolo autostradale di Torre Annunziata Nord, a piazza Cesaro e davanti al Palazzo di Giustizia.
I 70mila euro in arrivo dalla Regione Campania saranno non soltanto una boccata d’ossigeno per le casse comunali ma soprattutto un aiuto concreto per le forze dell’ordine che quotidianamente operano in città

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©