Provincia / Frattaminore

Commenta Stampa

A Frattaminore il convegno "Diritto all'infanzia: un dovere degli adulti"


A Frattaminore il convegno 'Diritto all'infanzia: un dovere degli adulti'
20/11/2009, 10:11


FRATTAMINORE - “Diritto all’infanzia: un dovere degli adulti”, è il titolo del convegno che si è tenuto ieri pomeriggio presso l’aula consiliare del comune di Frattaminore. Nel corso del convegno sono stati presentati i “Servizi sperimentali per la prima infanzia”; cinque spazi gioco per bambini e bambine dai 2 ai 5 anni, presenti in ogni Comune dell’Ambito N5 (Sant’Antimo, Frattamaggiore, Grumo Nevano, Frattaminore e Casandrino) e gestiti dalla Cooperativa sociale CIVITAS. Tra i relatori, oltre ai sindaci dei comuni che compongono l’Ambito5 ed il dott. Arcangelo Cappuccio, Coordinatore dell’Ufficio di piano; anche il dott. Luigi Piccoli, coordinatore nazionale del CNCA (Coordinamento Nazionale delle Comunità di Accoglienza) e referente Regione Friuli del PIDIDA (Coordinamento per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza), in visita a Napoli in occasione della Conferenza Nazionale sull’Infanzia e sull’Adolescenza. “Oltre ai servizi già in atto per gli anziani ed i disabili, il comune di Sant’Antimo rinnova anche i servizi sperimentali rivolti ai minori dai 2 ai 5 anni – ha commentato Luigi Di Lorenzo, assessore alle politiche sociali – Questo dimostra l’impegno sociale per tutte le fasce e per tutte l’età, da parte di questa amministrazione” conclude.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©