Provincia / Salerno

Commenta Stampa

A Giffoni V.P. si è discusso di legalità con i giovani e G. Setti Carraro


A Giffoni V.P. si è discusso di legalità con i giovani e G. Setti Carraro
27/03/2013, 16:27

La cultura della legalità comincia dai piccoli gesti quotidiani di responsabilità e senso civico”. E’ stato il messaggio lanciato nel corso della “Giornata della Legalità” che si è tenuta questa mattina a Giffoni Valle Piana, nella Sala Truffaut, con l’incontro tra le scolaresche dell’Istituto Tecnico Commerciale e della scuola media Fratelli Linguiti, le Istituzioni e il dottor Gianmaria Setti Carraro, fratello di Emanuela, la moglie del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, assassinata trentuno anni fa con suo marito, a Palermo, dalla mafia.

 

Durante l’incontro con gli studenti giffonesi, Gianmaria Setti Carraro ha ripercorso alcuni episodi di vita familiare ed ha letto due lettere tratte dalla fitta corrispondenza epistolare tra il generale Dalla Chiesa e la sorella, pubblicate sul libro “Ricordi, Emanuela?” di Antonia Setti Carraro.

 

Alla “Giornata della Legalità”, promossa dal Comune di Giffoni Valle Piana su iniziativa dell’Assessore Antonietta Buonanno e del Consigliere Comunale Giovanni Giannattasio, hanno partecipato il Sindaco Paolo Russomando, i dirigenti scolastici Ennio Rinaldi e Renzo Stio, il colonnello dei carabinieri Fabrizio Parrulli e il capitano Giuseppe Costa, il maggiore della Finanza Sergio Rocco, i rappresentanti del Corpo Forestale dello Stato e il questore di Salerno Antonio De Iesu. L’incontro è stato moderato dal giornalista Antonio Esposito di LiraTv.

 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©