Provincia / Marigliano

Commenta Stampa

A Marigliano una commissione contro la criminalità


A Marigliano una commissione contro la criminalità
25/02/2010, 10:02


MARIGLIANO - «Durante il consiglio comunale del 26 febbraio proporrò l’istituzione di una commissione consiliare contro la criminalità, alla quale i consiglieri dovranno partecipare gratuitamente». Lo annuncia il consigliere comunale di Sinistra, Ecologia e Libertà Nello La Gala, durante la presentazione del libro “La Valigia di Cartone”, scritto dal consigliere regionale Tonino Scala.
La proposta, come ha sottolineato lo stesso La Gala, arriva sulla scia di episodi che rimarcano una recrudescenza della criminalità organizzata in città. «Questi episodi- ha precisato il coordinatore cittadino di Sel, Pasquale Allocca- dimostrano che la sicurezza non coincide con la caccia allo straniero: spesso in maniera semplicistica si definiscono politiche di integrazione delle azioni che sono razziste e si ricorre perfino alla strumentalizzazione degli arresti dei superlatitanti per mascherare l’assenza di una politica costante ed efficace di lotta alla criminalità e di integrazione». La Gala ed Allocca hanno precisato altresì che Sel è e resterà una forza di centro-sinistra e come tale appoggia la candidatura di Vincenzo De Luca alla carica di presidente della Campania.
Ciò che è emerso durante la presentazione, è il ruolo emblematico della Campania, contemporaneamente ‘Nord’, in quanto meta dei viaggi della speranza, e ‘Sud’ perché considerata un’appendice (scomoda). «Lo sviluppo dell’Italia- dice a tal proposito Tonino Scala- non può prescindere dall’incremento del Pil del Mezzogiorno, anzi lo sviluppo deve partire dal Sud sia per la sua strategica posizione geografica che per il suo vissuto».
Un vissuto ripercorso nel libro di Scala sia dal punto di vista autobiografico che dal punto di vista dell’analisi storica. Attraverso il filtro dell’esperienza familiare, Scala racconta la realtà dell’emigrazione che ha visto protagonisti i cittadini campani nel dopoguerra: «realtà che oggi si sta drammaticamente proponendo- osserva Scala- poiché i nostri talenti abbandonano il territorio di origine per potersi realizzare all’estero. Creare i presupposti affinché i nostri talenti restino è attualmente una delle priorità della sinistra, insieme all’attuazione di reali politiche di integrazione». La presentazione è stata anche occasione per il battesimo politico di Celeste Napolitano, 25enne di Liveri, che si affaccia al cursus honorum tra le fila di Sinstra, Ecologia e Libertà.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©