Provincia / Napoli

Commenta Stampa

A Napoli il primo sportello informativo campano di turismo responsabile


A Napoli il primo sportello informativo campano di turismo responsabile
25/02/2011, 09:02

Presentazione Sabato 26 Febbraio 2011, ore 18,00 – Caffè Letterario Intra Moenia Piazza Bellini - Napoli Sabato 26 febbraio, alle ore 18.00 L'Associazione di commercio equo e solidale Sott’ e ’Ncoppa  e l’associazione Perù Etico presentano al Caffè Intra Moenia il primo sportello informativo di turismo responsabile in Campania, con lo scopo di promuovere viaggi “etici” in Perù e in Messico organizzati dal tour operator Perù Etico.

Viaggiare responsabilmente vuol dire essere consapevoli di come si influenza il paese che si visita, la sua economia e l’ambiente. Viaggiando con Perù Etico e Messico Etico si finanziano progetti sociali, come le case famiglia per bambini a rischio, le comunità di produttori e gli operatori turistici locali, sostenendo così un’economia del territorio solidale con i reali bisogni di chi vive in questi paesi.

Con i viaggi responsabili promossi da Sott’ e ‘Ncoppa, inoltre, si entra in contatto diretto con le popolazioni indigene, favorendo quello scambio umano e culturale che arricchisce chi viaggia e chi ospita e che dovrebbe rappresentare il senso stesso del viaggiare, ma che si è perso sempre di più nel turismo di massa.

Lo sportello informativo napoletano attivato da Sott’ e ‘Ncoppa offre tutte le informazioni relative ai tour di Perù Etico in Perù e in Messico, e aiuta ad organizzare il proprio viaggio in base alle proprie esigenze, scegliendo tra i viaggi programmati o costruendo un itinerario su misura.

In occasione della presentazione dello sportello informativo verrà illustrata anche la rete di progetti sociali e il network di produttori del commercio equo e solidale sostenuti e sarà trasmesso il video realizzato da Sott’ e ‘Ncoppa, "Ad altre quote”. Il lavoro, realizzato tra il Perù e l'Italia, racconta un particolare viaggio nel paese sudamericano, attraverso gli occhi, le parole, gli sguardi delle donne incontrate lungo i vari itinerari. Il video mostra come in una società segnata dalla violenza, che è prima di tutto violenza di genere, il Commercio Equo e Solidale abbia rappresentato una via d'uscita, l'emancipazione economica e un valido strumento che ha garantito nuova dignità al lavoro delle/i Produttrici/ori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©