Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Dopo anni di incuria e abbandono

A Napoli tornerà in funzione la biblioteca di Secondigliano

Rassicurazioni a Ranieri dall'assessore Guida

A Napoli tornerà in funzione la biblioteca di Secondigliano
28/12/2010, 16:12


NAPOLI - "Anno nuovo, nuova biblioteca per Secondigliano. Dopo anni di incuria e di abbandono, dovuti a un'infiltrazione che portò alla chiusura improvvisa ed immediata, per la biblioteca 'Guido Dorso' di piazza Zanardelli, diventata, nel tempo, punto di riferimento per numerosi giovani e donne del quartiere partenopeo, pare che qualcosa inizi a muoversi". E' quanto rende noto un comunicato diffuso dall'ufficio stampa di Umberto Ranieri, candidato alle primarie del Pd per il Comune di Napoli. "L'assessore comunale alle Biblioteche Diego Guida, che nei giorni scorsi era stato sollecitato da Umberto Ranieri ad effettuare un sopralluogo - riferisce la nota - ha dichiarato che nel mese di febbraio 2011 dovrebbero avere inizio i lavori necessari per il ripristino di almeno una parte della bella struttura incastonata ad hoc nel centro storico di Secondigliano".  "Ranieri .- si ricorda - durante il suo giro per il quartiere di Secondigliano, in vista delle Primarie, aveva infatti incontrato un nutrito gruppo di cittadini e associazioni attive sul territorio che gli avevano esposto tale problema. In particolare, la somma stanziata - ha dichiarato l'assessore - dovrebbe servire per eliminare le infiltrazioni e per recuperare almeno il piano terra dell'immobile che negli anni scorsi ha ospitato, tra l'altro lo Sportello donna, corsi di sartoria teatrale, di artigianato, di yoga e meditazione e una movimentata ludoteca. Durante l'incontro in loco, è stata inoltre proposta all'assessore una rete territoriale pronta ad attivarsi immediatamente, a supporto della biblioteca, per cercare di far rivivere quanto prima il quartiere a Nord di Napoli". All'incontro con l'assessore Diego Guida e con Umberto Ranieri, tra gli altri, hanno partecipato Rita Pardo dell'associazione 'La Citta' che vogliamò, Maria Napoletano,
Maria Luisa Stornaiuolo, Stella De Luca, Annalisa Palmieri ed altri cittadini.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©