Provincia / Pomigliano d'Arco

Commenta Stampa

A Pomigliano centinaia di Vespe per il primo Aperivespa di Natale


A Pomigliano centinaia di Vespe per il primo Aperivespa di Natale
16/12/2013, 12:24

POMIGLIANO D'ARCO - Il tempo incerto non ha fermato l’incontro motoristico di fine anno organizzato dal Vespa Club Pomigliano d’Arco allo Sporting “Mazzini”. A scaldare il freddo pungente di ieri mattina ci ha pensato il cuore pulsante delle oltre cento Vespa che hanno risposto all’appello del presidente del Club Pomigliano, Giuseppe Panico. L’evento vespistico di fine anno è stato inserito nel ricco calendario di iniziative in programma per tutta la durata delle festività. Oltre ai soci del Club di casa, all’Aperivespa Natalizio (organizzato in collaborazione con il bar Moulin Rouge) hanno aderito molti altri Club come Ottaviano, Polvica di Nola, Saviano e Napoli, oltre alle rappresentanze dei Club Costa del Sole, Vesuvio, Pozzuoli, Paestum, Maddaloni, Sulmona, Mondragone e Foggia. I vespisti, dopo essersi riuniti allo Sporting, hanno dato vita ad un rombante corteo che si è snodato per le strade di Pomigliano: i gioielli d’epoca sono stati ammirati da quanti, bambini e famiglie in primis, affollavano le vie del centro addobbate a festa in occasione dell’imminente Natale. “Ringraziamo quanti si sono messi in sella nonostante le temperature inclementi e ci hanno onorato della loro presenza: il motore che ci ha uniti è stato, come al solito, la passione per il mito Vespa che rende tutti noi una grande famiglia. L’Aperivespa è stato anche un modo per porgere i nostri auguri all’intera città”, dichiara il presidente del Vespa Club Pomigliano, Giuseppe Panico. “Il Vespa Club è un valore aggiunto per il nostro territorio e inserire il loro Aperivespa nel calendario delle iniziative natalizie è il sinonimo della collaborazione che si è creata tra l’amministrazione e il Club e un modo per ringraziare chi ne fa parte che porta in giro per l’Italia il nome della nostra città”, dichiara invece l’assessore Raffale Esposito.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©