Provincia / Marigliano

Commenta Stampa

A Pomigliano d’Arco è iniziata la nuova era della differenziata


A Pomigliano d’Arco è iniziata la nuova era della differenziata
05/04/2011, 17:04

“Saremo costretti ad ampliare la fascia oraria originariamente prevista perché al suo esordio il numero verde ha fatto diventare “di fuoco” i telefoni degli operatori addetti. Il punto di smistamento delle buste azzurre per la raccolta del monomateriale e introdotte dal nuovo calendario di conferimento è stato letteralmente preso d’assalto dai cittadini pomiglianesi richiedendo più volte l’intervento della polizia municipale e del nostro personale per garantire l’ordine pubblico”. Quelle di Nicola Di Raffaele, Top Manager dell’Enam Spa , società a capitale pubblico che gestisce il servizio di igiene urbana della città di Pomigliano d’Arco, sono parole che meglio descrivono il successo registrato nella prima giornata del nuovo sistema di raccolta differenziata.
“E’ un successo della strategia comunicativa che abbiamo definito e stiamo attuando con il contributo di una task-force appositamente costituita - ha proseguito Di Raffaele - e che, speriamo, traduca i suoi effetti positivi sulle quantità e sulla qualità della raccolta dei rifiuti differenziati a Pomigliano d’Arco. Un dato fin dora è certo, sono venuti a ritirare le buste cittadini che non erano mai venuti in precedenza per fare la differenziata. E questo lascia ben sperare.”
Una raccolta differenziata nuova, quella in atto a Pomigliano d’Arco, aperta all’intero mondo del volontariato. Le associazioni saranno parte integrante di questo progetto rivoluzionario che coinvolgerà l’intera Pomigliano d’Arco, città delle industrie. Comitati di quartiere, associazioni ambientaliste, tutti insieme per una città eco - sostenibile a bassa produzione di rifiuti. “Abbiamo scelto in questa fase iniziale una comunicazione silenziosa in grado di entrare in tutti gli strati sociali e produttivi – ha spiegato Nicola Di Raffaele – partendo dall’incontro con i dirigenti scolastici, con gli amministratori di condominio, con i dirigenti di aziende grandi e piccole, con le associazioni, i commercianti, i segretari di partito, cioè partendo da coloro i quali ogni giorno sono a stretto contatto con la realtà del quotidiano.
Abbiamo dedicato molto tempo alla riflessione comune sul futuro dell’ambiente e sulla necessità di preservarlo per le future generazioni. Battaglie come queste si vincono solo se vi è consapevolezza e pieno convincimento perché investe il proprio stile di vita. I cittadini tutti devono cambiare gli usi e le abitudini durante tutta le giornata. Da quando si svegliano a quando vanno a letto la sera. Nei luoghi di lavoro, per strada, nei locali pubblici, dappertutto, insomma”
“Ottima la risposta proveniente anche dal mondo del volontariato, dalle associazioni ambientaliste e da quelle tradizionali – ha proseguito ancora il Top Manager - dai partiti politici dei quali abbiamo incontrato i rappresentanti”. Sarà un’intera città a volerlo comprendere con una raccolta a tutto campo anche grazie agli sforzi costanti dell’Amministrazione Comunale, con una campagna di comunicazione, ideata dalla Fondazione Willy Brandt, in grado di entrare nelle scuole, nei condomini , nelle fabbriche, lungo le piazze, i quartieri e con manifesti tematici settimanali. Pomigliano d’arco network della eco – sostenibilità. Punto di forza saranno le scuole. Attivo il numero verde 800 987 703 al quale i cittadini potranno telefonare per qualsiasi chiarimento. “ Gli stessi cittadini potranno scriverci all’indirizzo info@enamspa.it – ha proseguito Di Raffaele – per segnalare eventuali disservizi e per chiedere chiarimenti o andare sul sito www.enamspa.it . La differenziata è importante: un punto di non ritorno. La Campania ogni giorno produce 7.577 tonnellate di rifiuti solidi urbani , pari a 2.765.705 tonnellate all’anno con una produzione pro-capite/giorno di 1.300 Kg. Dobbiamo dare la possibilità ai cittadini di comprendere che bisogna ridurre i rifiuti a monte e che va assolutamente intensificata, rispettata, incrementata la raccolta differenziata. Dobbiamo farlo soprattutto per le future generazioni alle quali abbiamo il dovere di consegnare un ambiente pulito. Occorre coinvolgere la popolazione a tutti i livelli. L’obiettivo è chiaro : il 50% di differenziata entro Dicembre”. Si andrà a tutto campo e soprattutto nelle scuole.
L’ECOPAGELLA sarà il cuore di “Riciclando”. I ragazzi delle quarte e quinte elementari utilizzeranno tale strumento per dialogare con i propri genitori e con il circuito parentale di riferimento circa le modalità e l’utilità di una buona raccolta differenziata. Tramite l’Ecopagella diventeranno essi stessi protagonisti che, con domande e successive valutazioni, attribuiranno un punteggio, “daranno un voto”, ai comportamenti e alla sostenibilità ambientale delle abitudini nella gestione casalinga dei rifiuti e della raccolta differenziata .
Il Professor Riciclo visiterà le classi per diffondere la cultura della sostenibilità con una tecnica che integrerà la diffusione di informazioni puntuali e precise con un approccio teatrale capace di catturare l’attenzione e l’interesse dei ragazzi. Un linguaggio diversificato in grado di parlare a tutti , dal ragazzo all’adulto e dunque una festa – gioco per i bambini con il coinvolgimento dei genitori, delle famiglie ma anche uno spettacolo teatrale sui rifiuti, scritto, ideato dai ragazzi delle scuole. Parte dunque il nuovo sistema di raccolta differenziata .
Tutti gli utenti potranno recarsi presso gli uffici di via Gorizia per ritirare i calendari e le buste .“Tolleranza zero – ha concluso Di Raffaele – nei confronti di chi non osserverà le norme e gli orari di conferimento” .

Ed anche i calendari sono molto semplici.
Utenze Domestiche: il Lunedì conferimento del secco indifferenziato , il Martedì dell’organico , della carta e del cartone , il Mercoledì il conferimento della plastica, il Giovedì dell’organico , il Venerdì del secco indifferenziato , il Sabato non si dovrà conferire nulla , mentre la Domenica toccherà all’organico.

Per gli esercenti: il Lunedì conferimento dell’organico, del cartone, del secco indifferenziato, il Martedì conferimento dell’organico, del cartone, della carta/cartone , il Mercoledì conferimento dell’organico , del cartone e della plastica, il Giovedì conferimento dell’organico e del cartone, il Venerdì conferimento dell’organico, del cartone, de secco indifferenziato, il Sabato non si dovrà conferire nulla ed infine la Domenica conferimento dell’organico e del cartone.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©