Provincia / Costiera Sorrentina

Commenta Stampa

A Sorrento tariffe agevolate per la sosta dei veicoli dei portatori di handicap


A Sorrento tariffe agevolate per la sosta dei veicoli dei portatori di handicap
24/10/2012, 17:02



A partire dal 26 novembre prossimo, i veicoli muniti di contrassegno, al servizio di persone con handicap, potranno sostare per l'intera giornata, pagando solo la prima ora, all'interno delle strisce blu presenti sul territorio comunale di Sorrento.
Lo stabilisce una delibera della giunta guidata dal sindaco Giuseppe Cuomo, approvata su proposta del vice sindaco e assessore alla Mobilità, Giuseppe Stinga.
«Abbiamo varato questo provvedimento per venire incontro alle esigenze delle persone disabili - spiega Stinga - Nonostante la normativa, dalla Cassazione ad un decreto del Presidente della Repubblica, offrisse la possibilità di potere esigere il pagamento a tariffa piena anche per i veicoli utilizzati dai portatori di handicap abbiamo deciso di applicare una tariffa agevolata senza limitazione temporale nell'arco di una giornata, facendo versare il corrispettivo di una sola ora».
Solo a Sorrento, sono circa 600 le autorizzazioni rilasciate per vetture in uso a portatori di handicap. Numero che sale a circa 3.500 considerando gli altri Comuni della penisola sorrentina.
«Il provvedimento - aggiunge il vice sindaco - prevede anche di posizionare, limitatamente agli stalli riservati agli automezzi in uso a persone disabili, dei pannelli di segnaletica con la dicitura "Vuoi il posto, prendi il mio handicap!". Questo per avviare una campagna di sensibilizzazione sull'uso improprio di quegli spazi da parte di chi non ne ha diritto».
Intanto sono già una ventina le pratiche espletate dal comando della polizia locale per ottemperare al Dpr  entrato in vigore 15 settembre scorso, che disciplina il rilascio del nuovo modello di contrassegno.
«Il provvedimento prevede, entro tre anni, la sostituzione di tutti i permessi rilasciati alle persone disabili con un nuovo format adeguato allo standard europeo - spiega il comandante della polizia locale, Antonio Marcia - In sostanza il cartellino, che cambia colore, da arancione diventa azzurro, avrà la parte frontale esposta che contiene le informazioni di carattere tecnico come numero, comune, data, scadenza, mentre la parte retrostante riporta le informazioni personali, nominativo, dati anagrafici ed infine la foto. In fase di controllo il titolare del contrassegno dovrà essere presente a bordo dell'autoveicolo».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©