Provincia / San Giorgio

Commenta Stampa

A villa Bruno Ambrogio Sparagna e Peppe Servillo in "Partono i bastimenti"


A villa Bruno Ambrogio Sparagna e Peppe Servillo in 'Partono i bastimenti'
26/01/2012, 16:01

Il secondo appuntamento in programma con la rassegna IL RITO RITROVATO – organizzata dal Comune di San Giorgio a Cremano attraverso l’assessorato alla Valorizzazione delle Ville Vesuviane guidato da Giorgio Zinno, per la direzione artistica di Gigi Di Luca – vede in scena due grandi artisti alle prese con i repertori musicali legati all’emigrazione italiana e ai porti del Mediterraneo, che l’hanno vista e ascoltata transitare.

Ambrogio Sparagna – etonomusicologo e per anni maestro concertatore della Notte della Taranta – Peppe Servillo – cantante, attore e storico leader degli Avion Travel – con la partecipazione del chitarrista Cristiano Califano portano in scena domenica 29 gennaio alla Fonderia di Villa Bruno a San Giorgio a Cremano (ore 21 – ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili) il recital “Partono i bastimenti”.

Un concerto-racconto che propone un repertorio che mette insieme alcuni standard della tradizione musicale italiana, classici della canzone partenopea e brani originali ispirati alle vicende del ‘900 italiano. Brani come “Santa Lucia” e “Lacrime Napulitane” accanto a “Strana è la vita” e “Sempre nuova è l’alba”, poesia di Rocco Scutellaro musicata da Sparagna. Un percorso che riflette uno specchio di ricordi ed emozioni vissute nel passaggio dalla campagna alla città, dal suolo natio alle terre promesse. Uno spettacolo che rievoca i porti e le città di mare, da Napoli a Genova, da Marsiglia a Smirne, fino ad Atene e Alessandria d’Egitto. Luoghi di partenza senza ritorno, che rievocano un passato mai troppo lontano che ritorna vivo.

Tra i prossimi appuntamenti in cartellone alla Fonderia di Villa Bruno per la rassegna “Il Rito Ritrovato”, promossa dalla Città di San Giorgio a Cremano con il sindaco Domenico Giorgiano: sabato 4 febbraio il premio Oscar Nicola Piovani presenta il concerto in quintetto, mentre giovedì 9 febbraio Il teatro de la Bazzarra porta in scena lo spettacolo “I colori del Folk”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©