Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Conferenza di fine anno del presidente della Provincia

Abolire le Province? Zinzi: "Piuttosto tagliamo le indennità"

Ambiente, cultura, scuola e sport i temi caldi dibattuti

.

Abolire le Province? Zinzi: 'Piuttosto tagliamo le indennità'
30/12/2013, 11:39

CASERTA – “Nel 2013 abbiamo realizzato un lavoro di buona qualità e proficuo i cui frutti si raccoglieranno in futuro. Ringrazio la maggioranza e l’opposizione perché, quando si lavora così bene, la fetta di merito va divisa e promuovo la giunta a pieni voti”. Così il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, durante la tradizionale conferenza stampa di fine anno; ambiente, scuola, cultura, lavoro e sport sono stati tra i temi caldi dibattuti. “Stiamo completando lo svuotamento del sito di stoccaggio di Ferrandelle, in quel di Santa Maria la Fossa, e abbiamo liberato Lo Uttaro dal cosiddetto panettone. Così come un’importante azione viene quotidianamente compiuta sui territori grazie alle Guardie Ambientali Volontarie”. Per quanto concerne il settore scuola, il presidente ha sottolineato come il piano di dimensionamento scolastico sia stato condiviso dagli operatori e come sia stata effettuata un’operazione di abbattimento dei fitti passivi che ha portato ad un risparmio del 30%. Uno sguardo poi anche ai successi ottenuti con lo sport, grazie anche all’impegno a favore dei principali sodalizi, ma pure attraverso la concessione a tariffe agevolate delle palestre scolastiche e del Palazzetto di via Medaglie d’Oro alle società sportive operanti sul territorio. “In questo bilancio di fine anno – ha continuato Zinzi – assegno un segno positivo al settore della cultura grazie al lavoro effettuato con il Museo Campano di Capua e il nostro impegno per la realizzazione di una sede del Conservatorio a Caserta. Villa Vitrone sarà restituita alla cultura con l’allocazione al suo interno di una biblioteca provinciale, di un museo dello sport e di una sezione dedicata alla Fondazione Olivetti”. Zinzi ha lanciato in conferenza segnali forti su alcuni temi particolarmente sentiti in questo periodo come la vicenda legata al ddl Delrio destinato a svuotare di contenuti le Province. “Quella di abolire le Province – ha concluso Zinzi – è un’operazione che è servita a tutti i partiti politici per attirare su loro stessi un’attenzione mediatica. Se davvero lo scopo è quello di risparmiare denaro, allora propongo di mantenere inalterate le funzioni delle Province e di abolire le indennità ai presidenti, ai componenti delle Giunte provinciali e dei Consigli. Non sappiamo cosa accadrà, ma lavoreremo fino all’ultimo minuto portando avanti gli impegni per Terra di Lavoro”.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©