Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Avvisi di garanzia per due funzionari del Comune di Caserta

Abusivismo edilizio, indagato l'ex avvocato del boss Bidognetti

Santonastaso aveva falsificato gli atti della sanatoria

.

Abusivismo edilizio, indagato l'ex avvocato del boss Bidognetti
15/12/2012, 10:29

CASERTA - Abusivismo edilizio e violazione della legge urbanistica, sono le accuse mosse all’avvocato Michele Santonastaso, già difensore del boss dei Casalesi, Francesco Bidognetti, (attualmente detenuto nel carcere di Secondigliano) e ad altre trepersone alle quali i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta hanno notificato altrettanti avvisi di garanzia. Si tratta della moglie dell’avvocato, Teresa Arena, e di due funzionari del Comune di Caserta (Antonio Pastore, geometra istruttore della pratica, e Francesco Biondi ex dirigente dell’ufficio tecnico) indagati anche per abuso d’ufficio. L’episodio contestato riguarda il rilascio della licenza all’avvocato Santonastaso per la costruzione, nel borgo medioevale di Casertavecchia, di una villa del valore di 500mila euro, con annesse scuderie, realizzata tra il 1993 e il 1994. L’immobile era stato sequestrato un anno fa, nel dicembre del 2011, nell’ambito di una operazione della Dia di Napoli . Questa volta è stata sequestrata anche la documentazione e in particolare gli atti relativi alla costruzione della villa e alla pratica di sanatoria. Santonastaso aveva ottenuto infatti dai funzionari la falsificazione dei termini per la richiesta di sanatoria al fine di eliminare l’abuso edilizio sui beni a lui intestati. L’operazione è stata coordinata dal sostituto procuratore di Santa Maria Capua Vetere, Gennaro Damiano, e dal procuratore aggiunto Luigi Gay.

Commenta Stampa
di Daniela Volpecina
Riproduzione riservata ©

Correlati