Provincia / San Giorgio

Commenta Stampa

Accesso alla cultura per tutti: la biblioteca comunale

Stampante Braille per ipovedenti e ciechi

Accesso alla cultura per tutti: la biblioteca comunale
20/06/2013, 11:49

SAN GIORGIO A CREMANO – Una stampante Braille per gli utenti ipovedenti e non vedenti: è la nuova acquisizione della biblioteca comunale di villa Bruno, a disposizione dell’utenza che ne abbia bisogno. L’utilità di un tale strumento sarà discussa nel corso di un incontro pubblico domani, venerdì 21 giugno 2013, dalle ore 18.

L’innovativo servizio, promosso dall'assessorato alle Politiche Giovanili, Pari Opportunità e Biblioteca, guidato da Michele Carbone, è stato proposto dall'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ed organizzato e gestito in collaborazione con l'Associazione Lineadarco, che supporta l'Amministrazione Comunale nella gestione dei servizi bibliotecari.

Dell'accesso alla cultura per tutti e del nuovo servizio attivo presso la Biblioteca di San Giorgio a Cremano, si parlerà nel corso di una tavola rotonda alla quale parteciperanno Giorgio Zinno, Vicesindaco; Michele Carbone, Assessore alle Politiche Giovanili, Pari Opportunità e Biblioteca; Luisa Bartolucci, Gaetano Cimmino e Mario Mirabile, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti; Camillo Galluccio, Presidente Regionale dell'Ente Nazionale Sordi; Rosa Zingone, Associazione D.S.A. - Dislessia, un limite da superare; modera Oriana Russo, responsabile per Lineadarco dei servizi bibliotecari.

In tale occasione sarà presentato il libro "Quì le domande le faccio io" scritto da Luisa Bartolucci, componente della direzione nazionale dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, giornalista e scrittrice. Il ricavato dalla vendita del libro, che è stato pubblicato in formato cartaceo, in mp3 e in digitale, sarà utilizzato per finanziare il “Servizio del Libro Parlato” che attualmente in Campania non è attivo per mancanza di fondi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©