Provincia / Avellino

Commenta Stampa

Consigliere assolto con formula piena

Accusato di coltivare cannabis, assolto consigliere Carrabs


Accusato di coltivare cannabis, assolto consigliere Carrabs
15/05/2012, 21:05

GESUALDO – È stato assolto con formula piena il Consigliere comunale Vincenzo Carrabs dopo esser stato accusato di coltivare cannabis nel giardino di casa sua. A diffondere la notizia sono stati i suoi legali   difensori: l’avvocato Antonio Gravallese e Orlando Cipriano. I fatti risalgono a dicembre del 2008, quando “la Procura della Repubblica di Sant’Angelo dei Lombardi contestava al consigliere, attivo nella gestione politica amministrativa della cosa pubblica e conosciuto anche in ambito provinciale, la coltivazione di stupefacenti ritrovati in appartenenze di proprietà del Carrabs, di degno risalto pubblico per il notevole quantitativo di piantine di cannabis rinvenute in sede di perquisizione. Erano scattati sequestri e indagini a tutto campo – si riporta nel comunicato dei legali –. Con la sentenza dello scorso 10 maggio, il GUP dottore Ciccone del foro santangiolese, in sede di giudizio abbreviato richiesto dai codifensori, ha assolto con formula piena Vincenzo Carrabs. La vicenda è risultata infondata, la stessa però ha avuto un eco sulla vita politica del consigliere che ad oggi, alla luce della giudizio, merita pubblica riabilitazione”. 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©