Provincia / Acerra

Commenta Stampa

Acerra a Ecomondo, dichiarazioni sindaco


Acerra a Ecomondo, dichiarazioni sindaco
09/11/2012, 15:39

Ecco la sintesi delle dichiarazioni del sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, in occasione del Convegno “Da Acerra a Roccella: aumentano le buone pratiche anche nelle regioni del Sud" (svoltosi ieri al salone Ecomondo di Rimini). Il Conai ha presentato la città di Acerra come esempio di buone pratiche nel Sud, per quanto riguarda il potenziamento della raccolta differenziata e del recupero dei rifiuti di imballaggio.

Il sindaco Lettieri ha dichiarato: «La città di Acerra comincia ad essere esempio positivo. E’ chiara l’inversione di rotta rispetto al passato, adesso siamo annoverati come esempio di buone pratiche. Acerra migliora e cresce perché c’è un forte senso di responsabilità e un forte senso civico di tutta la comunità, come ad esempio sulla raccolta differenziata, materia nella quale la cittadinanza ha risposto positivamente. Sta nascendo il “modello Acerra” così come è avvenuto per la questione Tav, che ci hanno visto protagonisti di recente».

Il primo cittadino ha poi continuato: «Devo però innanzitutto dire grazie ai cittadini ed ai commercianti, ai dirigenti comunali, agli uomini della Polizia municipale, ed agli operai incaricati del servizio per questo risultato frutto di ingenti investimenti in uomini e mezzi, di un rigoroso piano industriale stilato dal CONAI, di lavoro quotidiano, di senso civico condiviso, frutto di un condiviso orgoglio di contribuire alla salvaguardia dell’ambiente ed alla vivibilità urbana di tutti e ciascuno per la propria parte. Abbiamo oggi una città che è esempio positivo per tutto il paese, una testimonianza chiarissima di come, anche nel Sud, anche in Campania, anche nella città che ospita l’unico termovalorizzatore campano, si possano ottenere risultati eccellenti con il duro lavoro, un esempio per tante altre amministrazioni virtuose che vogliano risolvere il problema».

«L’aver puntato molto in alto sul fronte dell’ambiente, ci ripaga dell’impegno profuso e ripaga il nostro territorio. E’ evidente che rispetto al passato molte cose sono cambiate. Oggi il compito della nostra amministrazione è di migliorare il sistema, migliorare la raccolta differenziata, soprattutto la qualità del materiale conferito per mantenere la tariffa a livelli accettabili.

Noi, appunto, non ci fermiamo qui: anche dopo un primato straordinario, la città di Acerra intende affrontare nuove sfide per raggiungere traguardi ancor più ambiziosi. L’amministrazione comunale si concentrerà per un ulteriore consolidamento della virtuosa pratica della raccolta differenziata  promuovendo nuove iniziative di controllo circa il rispetto delle vigenti modalità di conferimento dei rifiuti da parte di tutta la cittadinanza».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©