Provincia / Acerra

Commenta Stampa

Acerra commemora il colonnello Michele Ferrajolo ed i morti del 1943


Acerra commemora il colonnello Michele Ferrajolo ed i morti del 1943
09/09/2013, 16:03

ACERRA - Il 9 settembre del 1943 il colonnello acerrano Michele Ferrajolo veniva trucidato a Mondragone dai nazisti perché aveva rifiutato di arrendersi senza condizioni e di consegnare le armi e i suoi uomini ai tedeschi,  sacrificio che gli valse la medaglia d’oro al valor militare. Questa mattina, in occasione del 70esimo anniversario di quel tragico avvenimento, alla presenza del Vicesindaco di Acerra, Tito D’Errico e dei rappresentanti del Centro di Cultura “Acerra Nostra” che hanno promosso l’iniziativa, è stata consegnata al Dirigente scolastico la ristampa anastatica del numero monografico del 1947 del giornale cittadino “La Lampana”, dedicato al sacrificio del colonnello, con testimonianze e ricordi di testimoni diretti.
«Con la commemorazione di oggi – ha dichiarato il sindaco Raffaele Lettieri – abbiamo riaffermato il valore della testimonianza e del sacrificio del colonnello Michele Ferrajolo. Commemorare sempre gli avvenimenti che nell’autunno del 1943 segnarono tragicamente la storia della nostra città, decorata con medaglia d’oro al valor civile, e ricordare la rappresaglia delle truppe naziste che dal 1 al 3 ottobre distrussero strade e palazzi di Acerra trucidando centinaia di innocenti, fra cui molti bambini, donne e anziani, è necessario per evitare che i mutamenti sociali e politici facciano dimenticare a tutti noi una parte consistente della nostra storia, e per evitare che, ancora peggio, la trasformino. Ringrazio chi si è prodigato per questo obiettivo e chi ha preso parte alla manifestazione di questa mattina».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©