Provincia / Acerra

Commenta Stampa

Acerra, polemiche in consiglio Comunale


Acerra, polemiche in consiglio Comunale
17/11/2010, 10:11


ACERRA (Na) - Il giorno 16 Novembre 2010 si è concluso in prima seduta il consiglio comunale di Acerra, dove all’ordine del giorno c’erano 2 punti importanti, il primo riguardava la rinegoziazione di 16 mutui e il secondo la gestione dei tributi locali ICI – TARSU E IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA’. Il primo punto è stato votato solo con i voti della maggioranza, critica la posizione della LISTA TRENTA che con il consigliere Laudando ha evidenziato che la rinegoziazione dei mutui comporterà un aumento della spesa pubblica per gli anni a seguire. Mutui che saranno estinti tra 5 anni in seguito alla rinegoziazione dovranno essere pagati ancora per 20 anni. Il consigliere Laudando, capogruppo di Lista Trenta afferma : “ La rinegoziazione dei mutui è una questione politica e non tecnica, noi di LISTA TRENTA, pensiamo che sia necessario oggi stringere un po’ i denti per risparmiare su consulenze e attività inutile, per far in modo che i nostri figli e i figli dei nostri figli non saranno costretti a pagare debiti contratti nel 2010”. Il consigliere Tardi gruppo Noi Sud dichiara “ Questa rinegoziazione non è affatto conveniente per i cittadini acerrani, non ho mai visto una rinegoziazione in cui i tassi di interesse invece di diminuire aumentano”. Il secondo punto, quello richiesto dalle opposizioni ha visto la presentazione in consiglio di 2 mozioni, una presentata dalla maggioranza (dopo il ritiro del documento del consigliere Piatto) e una presentata dai gruppi di opposizione LISTA TRENTA, NOI SUD e UNITI PER BIGLIARDO. Dopo una lunga discussione dove si è cercato di fare chiarezza su tutto, si è arrivato alla votazione di un unico ordine del giorno con i voti della maggioranza e di parte dell’opposizione. Il consigliere Laudando di Lista Trenta, uno dei proponenti dell’ordine del giorno dichiarava in consiglio “ I due ordini del giorno hanno 2 punti in comune, il ritiro del bando della determina dirigenziale e il riportare in casa tutti i tributi locali dall’ici alla riscossione della tassa della spazzatura. Abbiamo voluto ed ottenuto all’interno del documento l’inserimento di un terzo punto, che riguardava la riorganizzazione degli uffici tributari del comune di Acerra, l’assessore in concerto con i dirigenti dovranno presentare un progetto di riorganizzazione degli uffici comunali e dovranno anche considerare i dipendenti LSU del comune che saranno nel 2011 stabilizzati definitivamente.” Il consigliere Tardi, capogruppo di Noi Sud dichiara “ Insieme a Lista Trenta abbiamo iniziato una battaglia sul riportare in casa i tributi sia maggiori che minori, con questo ordine del giorno abbiamo dato seguito a quanto detto nei giorni scorsi e soprattutto abbiamo anche dato la possibilità con il nostro punto di aggiungere personale all’ufficio tributi, che deve essere sicuramente potenziato”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©