Provincia / Avellino

Commenta Stampa

Ad Avellino gli stati generali delle politiche giovanili


Ad Avellino gli stati generali delle politiche giovanili
04/03/2011, 09:03

AVELLINO – Una giornata dedicata ai giovani, agli studenti, alle politiche giovanili e alla programmazione presente e futura in materia.

Il 16 marzo, ad Avellino, presso l’Auditorium della Banca della Campania, dalle ore 9 alle ore 18, si terranno gli Stati Generali delle Politiche Giovanili, un’iniziativa promossa dall’Assessorato alle Politiche Giovanili ed Informagiovani della Provincia di Avellino, guidato da Ermelinda Mastrominico.
Una giornata di confronto, ascolto e dialogo su tre grandi temi: comunicare con e per i giovani, pianificare e progettare con e per i giovani, le responsabilità e le occasioni della politica con e per i giovani.

L’iniziativa, fortemente voluta dalla Presidenza dell’Amministrazione Provinciale guidata da Cosimo Sibilia, si rivolge agli studenti degli Istituti Superiori, ai giovani impegnati nelle attività dei Forum della Gioventù e delle altre forme di protagonismo giovanile esistenti sul territorio, ai responsabili ed operatori dei Servizi InformaGiovani ed agli amministratori locali. Un’intera giornata, dunque, dedicata alle nuove generazioni, alla quale ogni giovane è invitato a partecipare. La partecipazione è aperta anche a tutti coloro che siano interessati, a vario titolo, ad entrare in contatto con il mondo delle politiche per le nuove generazioni. “Giovani e territori in gioco” è lo slogan scelto per far comprendere l’obiettivo della manifestazione che è la partecipazione attiva dei diversi attori coinvolti nelle politiche giovanili.

Obiettivo della giornata di lavoro è quello di riflettere sui futuri scenari delle Politiche Giovanili nella nostra provincia. L’Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Avellino sta operando, difatti, un ampliamento delle proprie attività verso l’universo giovanile in generale ai fini dello sviluppo di un sistema provinciale delle politiche giovanili fondato sul Metodo Aperto di Coordinamento e lo strumento del Dialogo Strutturato, in linea con quanto previsto dalle direttrici europee.
Questa volontà si è fatta opportunità concreta alla luce dello scenario inaugurato dalla nuova programmazione regionale delle politiche giovanili: PTG – Piani Territoriali delle Politiche Giovanili. Un modello, sperimentale, che pone i giovani ed i territori al centro delle attività programmatiche, in posizione pro-attiva rispetto alle Istituzioni e ai Portatori d’Interesse locali. La sperimentazione del modello è stata un’esperienza che ora va valutata nelle sue criticità e positività, per poterne potenziare le opportunità e governare le minacce, soprattutto in vista della prossima programmazione regionale. Quello che si vuole evidenziare, dunque, è la necessità di metterci in gioco, ciascuno per la sua parte.

La manifestazione del 16 marzo vedrà la presenza ad Avellino del Ministro della Gioventù, on. Giorgia Meloni, con il coinvolgimento - quali partner della Provincia di Avellino - della Regione Campania - Settore Politiche Giovanili, del Forum regionale della Gioventù, di ANCI Campania - Struttura Politiche Giovanili, dell’Osservatorio Partecipazione e Cultura dell'Università di Salerno, dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Avellino, di Slow Food – Condotta di Avellino e della Banca della Campania.
Parteciperanno inoltre altri attori nazionali delle politiche giovanili: Coordinamento Regionale InformaGiovani del Piemonte, Provincia di Torino, Provincia di Bologna e Provincia di Caserta.

Questi i temi che verranno affrontati nella giornata:
SPAZIO 1. Comunicare con e per i Giovani
Occasione di incontro, ascolto reciproco e approfondimento collettivo per riflettere su linee di sviluppo e strategie innovative che tengano conto dell'attuale complessità e della costante evoluzione della comunicazione e dell'informazione, soprattutto nel segmento giovanile. Si tenterà, in via sperimentale, di ascoltare i fabbisogni emergenti creando nuovi canali di comunicazione con: le Istituzioni locali, prime tra tutti la Scuola, la Rete territoriale IG, i Forum Giovanili, le associazioni giovanili, i gruppi non formali, etc.

SPAZIO 2. Progettare con e per i giovani. Un metodo partecipativo
Momento di riflessione sui metodi e gli strumenti, sperimentali ed innovativi, per offrire risposte ai bisogni dei giovani aprendo la strada a innovativi scenari di cittadinanza attiva, nella programmazione e realizzazione di interventi, attraverso Laboratori sperimentali con la società civile e la costruzione di una Rete degli Assessori alle Politiche Giovanili della provincia affinché ci sia l’affermazione di una cultura politica di consapevolezza responsabilità di giovani, istituzioni e società civile.

SPAZIO 3. Le responsabilità e le occasioni delle politica per e con i giovani
Innovativa opportunità di confronto per i decisori politici sulle proprie responsabilità circa un modo diverso di pensare e costruire le politiche rivolte alle nuove generazioni, che sia più coraggioso e più lungimirante e che sappia tener in considerazione la trasversalità di tali politiche.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©