Provincia / Torre del Greco

Commenta Stampa

Nella centralissima Piazza Santa Croce

Aggrediti due agenti di polizia municipale in servizio


.

Aggrediti due agenti di polizia municipale in servizio
22/06/2011, 15:06

TORRE DEL GRECO- E’ davvero sconcertante l’episodio avvenuto a Torre del Greco ai danni di due agenti della polizia municipale. I vigili infatti sono stati aggrediti con calci e pugni nella centralissima Piazza Santa Croce in seguito ad una sanzione che i due, un uomo ed una donna, hanno emesso  nei confronti di un 30enne a bordo del suo motorino risultato sprovvisto di assicurazione. Lo scooter è stato sequestrato e i due agenti trasportati in ospedale. Ma l’episodio non finisce qua. Perché poco dopo il centauro si è ripresentato assieme ad amici e parenti per vendicarsi del gesto dei vigili ed hanno cominciato a malmenare gli agenti in sevizio, uno di loro è riuscito a divincolarsi, meno fortunata è stata la collega che, afferrata per i capelli, è stata trascinata battendo poi la testa e perdendo i sensi. Dopodiché gli aggressori si sono dileguati e sono arrivati i soccorsi, per fortuna l’agente donna si è ripresa con una prognosi di sette giorni. Ieri pomeriggio poi c’è stata la svolta in quanto il 30enne protagonista del pestaggio si è presentato spontaneamente al comando della polizia municipale di Via De Gasperi ed è stato denunciato a piede libero. Sull’increscioso incidente è intervenuto anche il sindaco di Torre del Greco Ciro Borriello che ha dichiarato: “ È assolutamente inaudito quanto accaduto nei confronti degli agenti della Polizia locale. Esprimo il mio forte sdegno e sentita vicinanza agli agenti per la terribile aggressione subita”. “L’ennesima aggressione ai danni di due nostri agenti durante le ordinarie attività di controllo in città – continua Borriello -  è la dimostrazione che la tutela e la sicurezza del territorio sono aspetti che questa Amministrazione sta curando con la massima attenzione eppure  ancora si rilevano deprecabilissimi gesti che offendono l’intera collettività”.
 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©