Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Agropoli, il sindaco Alfieri su ospedale civile


Agropoli, il sindaco Alfieri su ospedale civile
25/03/2013, 13:30

«Le ultime notizie danno come imminente la chiusura dell’Ospedale Civile di Agropoli, costringendoci ad intraprendere nuovamente ogni iniziativa utile e necessaria affinché tale decisione, ingiusta e dannosa per il nostro territorio, possa essere scongiurata». Il primo cittadino di Agropoli Franco Alfieri, che nel pomeriggio ha in programma a Napoli un incontro pressola Presidenza della Regione Campania, interviene sulla vicenda relativa alla chiusura dell’Ospedale Civile. 

Attraverso una nota ha invitato i sindaci del territorio a condividere un documento di protesta da inviare al Presidente della Regione Campania, con il quale si chiede in particolar modo la sospensione di tutti gli atti in itinere relativi alla struttura sanitaria agropolese e di subordinare le successive determinazioni all’esame complessivo dell’atto aziendale e del piano di urgenza/emergenza, che a sua volta deve acquisire il parere della Conferenza dei Sindaci dell’Asl Salerno.

 «Noi rappresentanti delle Istituzioni locali – scrive il sindaco Franco Alfieri - abbiamo il dovere di alzare fortemente l’attenzione su tale problematica e di manifestare il nostro dissenso con un’azione forte e decisa.  Il presidio ospedaliero di Agropoli, l’unico presente sulla fascia costiera tra Salerno e Sapri, garantisce il diritto alla salute ad un’utenza di oltre 80.000 residenti che nei mesi estivi raggiunge punte di circa 500.000 presenze, permettendo tempi rapidi di primo soccorso ed assistenza sanitaria. A testimonianza di ciò gli oltre 20.000 accessi annuali al Pronto Soccorso».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©