Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Agropoli, Il sindaco Alfieri: «Vogliamo garantire alla città un servizio così importante»


Agropoli, Il sindaco Alfieri: «Vogliamo garantire alla città un servizio così importante»
23/04/2013, 12:13

Richiesta del mantenimento della sede del Giudice di Pace di Agropoli. E’ questo uno dei punti all’ordine del giorno del Consiglio Comunale di Agropoli convocato per domani, mercoledì 24 aprile alle ore 15.

Sarà, dunque, presentata istanza al Ministero della Giustizia, con il Comune che si impegnerà ad assumere gli oneri relativi alle spese di funzionamento e di erogazione del servizio e del personale amministrativo. Saranno, inoltre, messi a disposizione i locali di proprietà comunali della palazzina polifunzionale di Via Pio X. «L’iniziativa – spiega il sindaco Franco Alfieri – nasce dalla forte volontà di garantire alla città ed al comprensorio un servizio così importante, per evitare gravissimi disagi ai cittadini del nostro territorio».

«Il Giudice di Pace – afferma l’assessore al contenzioso Eugenio Benevento - riveste un ruolo di fondamentale importanza, non solo per l’aspetto istituzionale e per le tantissime cause istruite, ma anche per l’indotto che crea quotidianamente. Pertanto vi è il massimo impegno teso a garantire la continuità dei servizi».

L’Ufficio del Giudice di Pace di Agropoli è un servizio fondamentale per la popolazione dell’attuale mandamento (circa 50.000 abitanti, comprendente i Comuni di Castellabate, Cicerale, Laureana C.to, Lustra, Montecorice, Ogliastro C.to, Omignano, Perdifumo, Prignano C.to, Rutino, Serramezzana, Sessa C.to, Torchiara) e la media annua dei procedimenti pendenti è di oltre mille per i civili e circa 200 per i penali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©