Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Agropoli, sportello informativo per cittadini non comunitari

E’ il terzo in Campania

Agropoli, sportello informativo per cittadini non comunitari
03/07/2013, 12:22

AGROPOLI - Più facile per i cittadini non comunitari presenti nel territorio agropolese chiedere o rinnovare i titoli di soggiorno grazie al servizio di compilazione elettronica delle istanze attivato dal Comune di Agropoli, terzo ente comunale campano, dopo Eboli e Salerno, a farlo.

 

Allo sportello Informativo, presso la sede municipale di Piazza della Repubblica, operatori qualificati forniranno assistenza ai cittadini stranieri.

 

I giorni e l'orario di apertura sono i seguenti: il martedì dalle ore 11.00 alle ore 13.00 ed il giovedì dalle ore 16.00 alle ore 18.00.

La compilazione delle pratiche viene effettuata, da parte del Comune, utilizzando il software ELI2 realizzato da Poste Italiane S.p.A. e raggiungibile via Web. Le credenziali di accesso al programma vengono fornite al Comune dopo che questi abbia partecipato ad uno specifico Corso di Formazione a distanza.

Il servizio rientra in un progetto, promosso dal Ministero dell'Interno e realizzato dall'ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), che ha come obiettivo la semplificazione delle procedure per il rilascio ed il rinnovo dei permessi e delle carte di soggiorno dei cittadini stranieri e la definizione dei necessari modelli e processi organizzativi attraverso i quali consentire la piena devoluzione della funzione amministrativa al sistema dei Comuni relativamente al rinnovo dei titoli di soggiorno.

I Comuni che si abilitano al servizio assistono il cittadino straniero nella compilazione elettronica della modulistica prevista dalla attuale procedura, avviata su tutto il territorio nazionale, l’11 Dicembre 2006.

I Comuni, effettuando questo servizio in virtù anche delle buone prassi locali già presenti sul territorio precedentemente all’avvio della nuova procedura, formano una vera e propria Rete di Assistenza al cittadino straniero.

Partecipando alla Rete di Assistenza, il Comune mette gratuitamente a disposizione un qualificato servizio di supporto, che consente di istruire correttamente le pratiche, evitando tutti i possibili errori derivanti da una compilazione autonoma delle stessa da parte del cittadino e rendendo quindi la pratica immediatamente processabile dalle Questure.

Lo sportello svolge anche attività di accoglienza, orientamento ed accompagnamento ai servizi offerti dal territorio; di Informazione su tutte le procedure riguardanti l’immigrazione (ricongiungimento familiare, flussi migratori, visti, equipollenza dei titoli di studio, ecc.); di Collaborazione con gli uffici territoriali di settore; di Integrazione sociale degli stranieri attraverso l’attivazione di corsi di alfabetizzazione della lingua italiana e di Mediazione culturale con il supporto della Consulta comunale degli Immigrati, istituita nel marzo del 2012 aseguito di democratiche elezioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©