Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Aics Napoli, Progetto Legalità


Aics Napoli, Progetto Legalità
21/02/2011, 10:02

Forze dell’ordine, mondo del volontariato e Chiesa insieme per discutere di “Legalità e convivenza non violenta” in tre dibattiti aperti al pubblico e promossi dall’Associazione italiana cultura e sport (Aics) Napoli. Tre realtà diverse, ognuna con uno specifico approccio al problema, ma tutte importanti nella costruzione di una società più giusta e democratica, si confronteranno con i cittadini sulle criticità del territorio i prossimi 22 febbraio, 15 e 29 marzo alle ore 17 nella sede dell’Associazione Nazionale Carabinieri sez. Napoli Est, in via Esopo 121 (quartiere Ponticelli).

La prima “Tavola rotonda della legalità” sarà presieduta dal capitano dei carabinieri Massimo Ribaudo che, attraverso la sua esperienza sul campo, illustrerà la situazione della periferia orientale di Napoli; il secondo incontro vedrà la partecipazione di numerose associazioni attive in zona: Arci, Unicef, Airc, Assopace, Albatros, Buona sanità L’ancora, Fondazione Famiglia di Maria, Millennio, Cooperativa Esperia, Articolo 45, Alma e Centro sub S. Erasmo. La terza data, infine, sarà dedicata ad illustrare il ruolo della Chiesa nella promozione della cultura della pace e della non violenza; tra i relatori, don Luigi Castiello, cappellano dell’Ordine di Malta.

Gli incontri di Aics Napoli costituiscono la parte conclusiva del progetto “Legalità e convivenza non violenta” – finanziato da Csv (Centro di servizio per il volontariato) nell’ambito del bando 2009 Azione II Reti di solidarietà –, finalizzato alla creazione di un portale web della legalità, presto on line, e all’apertura di uno sportello per i cittadini all’interno di un bene confiscato nel quartiere San Giovanni a Teduccio, i cui lavori di restauro sono in fase di completamento.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©