Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Buona prestazione del sestetto quartese

Al via il campionato per la Baiano Marmi Pallavolo Quarto

Esordio amaro per la squadra, il Verditalia si impone 3 -0

Al via il campionato per la Baiano Marmi Pallavolo Quarto
08/11/2011, 13:11

QUARTO (NA)  - Un inizio non certo entusiasmante, ma solo per il risultato finale: gioco, capacità di reazione e voglia di combattere si sono viste tutte nella partita giocata dai ragazzi del Baiano Marmi Pallavolo Quarto all'esordio nel girone C di serie D contro il Verditalia San Marzano.
A Scafati dove la squadra di San Marzano disputerà le proprie gare ufficiali fino alla riapertura del palazzetto cittadino, la squadra di mister Di Falco celebra il suo ritorno in una categoria regionale dopo ben 10 anni di assenza: il Verditalia è squadra, però, ostica che può contare su elementi di spessore tra cui alcuni, parte integrante del roaster della prima squadra che milita in serie B2 nazionale.
Il tecnico flegreo conferma le ipotesi della vigilia affidandosi a Castelnuovo e Vatiero di banda, il giovanissimo Cavallo in cabina di regia con Raiano opposto; a centro spazio alla coppia Tortora - Rallo, Montò libero.
La partenza della squadra quartese è incoraggiante: si parte punto a punto con i flegrei che sul 10-8 provano a scappare via ma la reazione del Verditalia è immediata anzi da questo punto in poi Castelnuovo e compagni iniziano a sbagliare troppo e il set fila via con una netta affermazione dei padroni di casa: 25-18.
Nella seconda frazione mister Di Falco prova a cambiare qualcosa per risollevare la ricezione e la difesa che, nel primo set, avevano visto percentuali davvero basse: dentro Conte, out Vatiero e qualcosa cambia anche se la partenza è da incubo per i flegrei che si ritrovano sotto 5-0.
La reazione, però, è altrettanto veemente: Castelnuovo spacca l'ottima difesa del Verditalia mentre Raiano è efficace in battuta, l'ingresso di Diodato al posto di Cavallo e di Del Zotti al posto di Rallo danno maggior vigore all'attacco flegreo: il Quarto si porta avanti 16-11 e sembra avere il set in mano ma qui emerge tutta l'inesperienza dei ragazzi di mister Di Falco che prima si fanno rimontare e agguantare sul 23-23 e poi superare per il 25-23 finale, in un set sospeso anche per una decina di minuti per l'improvviso black out elettrico della scuola San Pietro.
Nel terzo set la musica non cambia: la partita è equilibrata ma altalenante nel risultato; il Quarto si mantiene sugli attacchi di Castelnuovo e su qualche punto efficace dei centrali; di contro il Verditalia sbaglia qualche battuta di troppo ma può contare su un libero di categoria che nei momenti di difficoltà si carica il peso della ricezione e della difesa sulle spalle.
Sul 24-21 per i padroni di casa, il Quarto riesce ad annullare tre match point ma con un ace finale il Verditalia chiude il set 26-24 e porta a casa la piena posta in palio.
Un 3 a 0 che punisce eccessivamente il Quarto anche perchè sul risultato finale hanno pesato moltissimo alcune discutibili e apparentemente grottesche decisioni arbitrali prese dal signor Mascolo di Salerno; errori commessi, purtroppo per il Quarto, sempre nei momenti più delicati dei set e che hanno fatto pendere la bilancia finale per il Verditalia che forse avrebbe vinto ugualmente senza queste palesi sviste.
Per i ragazzi allenati da Di Falco ci sarà l'immediata opportunità di riscatto lunedì prossimo all'esordio casalingo contro la Sidigas Atripalda, squadra che annovera alcuni giovani che si allenano costantemente con la squadra di A2: appuntamento alle ore 19 e 30 nella palestra della Scuola Isis di via Vaiani.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©