Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Il programma partirà da via Crocillo e via Mazzini

Al via il servizio di raccolta differenziata porta a porta

Ad informare i quartesi ci saranno i manifesti in città

Al via il servizio di raccolta differenziata porta a porta
14/03/2011, 10:03

QUARTO (NA) - E’ stato fissato per oggi, lunedì 14 marzo, l’avvio del servizio di raccolta differenziata porta a porta, che renderà protagoniste le arterie di via Crocillo e via Mazzini. Il Commissario prefettizio di Quarto, Marcello Fulvi, che traghetterà la cittadina flegrea sino alla prossima tornata elettorale, messa in calendario per il mese di maggio, informerà durante queste giornate la cittadinanza. Manifesti pubblici affissi in città ed una comunicazione sul sito internet istituzionale della casa comunale di via De Nicola sono i metodi scelti per sensibilizzare i quartesi. Un progetto, quello del sistema porta a porta, molto caro all’ex fascia tricolore di Quarto, che ha sempre dichiarato l’eccessivo costo di tale programma, ma anche la necessità di completare il ciclo dei rifiuti in Campania per scongiurare l’emergenza igienico-sanitaria. “Bisogna ragionare perché il ciclo dei rifiuti si concluda; se non c’è futuro per i rifiuti, non c’è futuro per la Campania – aveva dichiarato Sauro Secone nel corso di un convegno sui rifiuti, che sottolineava le diverse strategie delle amministrazioni comunali sul fronte dell’emergenza - E’ impossibile che le responsabilità ricadano sugli enti comunali se non esistono spazi per conferire. A breve anche Quarto partirà con il porta a porta, un sistema oneroso, che avrà inizio grazie ad una serie di risorse che abbiamo ottenuto. Naturalmente affidarla ad un esterno sarebbe stato più semplice, ma la Quarto Multiservizi conta 72 dipendenti e dunque ci siamo incamminati insieme su questo nuovo percorso. Porteremo avanti questo sistema con il nostro personale e i nostri mezzi”. Per ottenere gli strumenti, il Comune di Quarto ha partecipato a due bandi, uno provinciale e un altro regionale, dai quali ha ricevuto 800mila euro per l’acquisto degli automezzi. Altri finanziamenti sono stati poi reperiti per l’isola ecologica di via Lenza Lunga. Inoltre dopo la realizzazione delle maxi postazioni per la raccolta di vetro, carta, alluminio e plastica in via Crispi e nel piazzale Mercato, è stata emessa un’ordinanza per la nascita di altre tre piazzole, adibite alla raccolta differenziata, che dovrebbero sorgere nell’area del parcheggio della parrocchia S. Castrese, lungo via Dante Alighieri e in prossimità della chiesa Gesù Divin Maestro.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©