Provincia / Ischia

Commenta Stampa

Al via la mobilità a zero emissioni nell’isola di Ischia


Al via la mobilità a zero emissioni nell’isola di Ischia
11/06/2012, 16:06




L’isola di Ischia dà inizio allo sviluppo della mobilità a zero emissioni. Il Comune di Forio lancia un innovativo sistema di mobilità per la pubblica amministrazione e di logistica con veicoli elettrici. Protagonisti del progetto 7 veicoli elettrici Renault: 5 Twizy e 2 Kangoo Z.E., utilizzati per servizi pubblici e condivisione con privati cittadini nel rispetto dell’ambiente.


L’Isola di Ischia conferma la sua vocazione di isola verde e dà il via alla prima piattaforma integrata di mobilità e logistica nel centro di Forio. L’obiettivo è quello di avviare lo sviluppo di un sistema di mobilità e trasporto merci senza emissioni inquinanti nel pieno rispetto dell’ambiente, grazie all’utilizzo di veicoli 100% elettrici.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra il Comune di Forio, Upgrading Services, società specializzata in servizi e soluzioni tecnologiche ed ambientali sostenibili, Renault, casa automobilistica impegnata nella diffusione della mobilità a zero emissioni con una gamma completa di veicoli 100% elettrici, ed Ensto, fornitrice delle colonnine per la ricarica.

Si tratta di un innovativo sistema di mobilità per la pubblica amministrazione e di piattaforma logistica che si avvale di 7 veicoli elettrici Renault Z.E.: 5 Twizy e 2 Kangoo Z.E. Con questi veicoli a partire da oggi alcuni servizi pubblici e attività commerciali che comportano il trasporto di merci verranno effettuati all’interno dell’Isola di Ischia senza emissioni inquinanti.

In particolare, la Polizia Municipale sarà dotata di 3 urban crosser Renault Twizy per poter operare attività di perlustrazione e controllo del territorio in ambito urbano e nelle aree particolarmente sensibili dal punto di vista ambientale o caratterizzate da piccole vie di accesso in piena agilità e senza alcuna emissione inquinante o acustica, mentre altre 2 Twizy saranno in dotazione ai servizi sociali e gli affari generali.
L’urban crosser Twizy è una soluzione di mobilità innovativa, con 4 ruote e 2 posti in linea, particolarmente compatta, agile e pratica, con una lunghezza di 2,32 m e una larghezza di appena 1,19 m, ideale per spostarsi più rapidamente che in automobile. Twizy ha un’autonomia media di 100 km (in ciclo urbano normalizzato) e si ricarica facilmente in sole 3 ore e 30 minuti da qualsiasi presa di corrente grazie all’uso di un semplice adattatore.
L’adozione di queste 5 Renault Twizy elettriche al posto di autovetture a trazione termica, consentirà alla Polizia Municipale non solo di produrre vantaggi ambientali dovuti all’assenza di emissioni in fase di utilizzo dei veicoli elettrici (stimabili in una riduzione di oltre 5 tonnellate di CO2 l’anno e circa 2 chili di polveri sottili, cioè PM10, rispetto alla situazione attuale) ma anche risparmi economici connessi ai minori costi di manutenzione e di carburante utilizzato.

Oltre alle Twizy, il Comune di Forio ha adottato 2 Renault Kangoo Z.E., furgonette 100% elettrici, di cui una destinata al servizio di polizia municipale e l’altra a servizi generali.

Eletto Van of the Year 2012, Kangoo Z.E., grazie alle sue dimensioni (4,21 metri di lunghezza per un volume di carico compreso tra 3 e 3,5 m3), si propone come un supporto efficace alle attività commerciali, conciliando funzionalità di carico, economicità d’acquisto, costi d’utilizzo e i più elevati standard di qualità, affidabilità e sicurezza.
Con questi altri due veicoli, si pensa di conseguire un ulteriore risparmio in termini economici ed una ulteriore riduzione delle immissioni in ambiente di circa 3 tonnellate/anno di CO2 .

I veicoli ad uso diverso da quello di polizia municipale saranno utilizzati per avviare un sistema sperimentale di mobilità condivisa tra amministrazione pubblica e privati (esercizi commerciali, artigiani ecc.) insistenti all’interno del centro storico, con l’intento di introdurre un primo ausilio di gestione dell’ultimo miglio in modalità ecologica.

Grazie all’adozione di una piattaforma digitale via internet che permetterà di gestire il flusso dei viaggi in considerazione anche delle fasce orarie di operatività del servizio, dei tempi di ricarica e della capacità di carico dei mezzi utilizzati, i veicoli Twizy e Kangoo Z.E. introdotti in sperimentazione potranno essere destinati oltre che ai servizi nell’ambito dell’attività dell’Amministrazione Comunale, anche ad utilizzo privato, aumentando la percorrenza di questi mezzi non inquinanti e quindi incrementando i vantaggi ambientali e migliorando la qualità dell’aria urbana rispetto alla circolazione di mezzi convenzionali.

La sperimentazione del sistema di vehicle sharing tra pubblico e privato, finalizzato alla introduzione dei primi elementi di gestione dell’ultimo miglio ecologico per tutta l’isola, prevede l’allestimento di aree di scambio in prossimità del centro abitato dove mezzi inquinanti scaricano i loro prodotti che sono poi portati alla destinazione finale da veicoli elettrici. Tali sistemi sono solitamente progettati per città di medie e grandi dimensioni. L’esperienza di Forio rappresenta, quindi, una prima assoluta in Italia in un contesto urbano di piccole dimensioni, ma inserito in un contesto naturalistico e turistico di assoluto rilievo.

L’esperienza del Comune di Forio, pertanto, non si limita alla sola gestione sostenibile di alcune delle sue esigenze di mobilità. Infatti, nell’ambito di questo progetto, viene realizzata anche un sistema sperimentale a zero emissioni per la movimentazioni di merci da e verso il centro storico.

Il Sindaco di Forio di Ischia Francesco Regine ha commentato “È con grande soddisfazione che vediamo attuato a Forio un sistema di mobilità ecologica fortemente voluto da questa amministrazione. Ciò dimostra non solo attenzione per le problematiche ambientali ma anche l'indirizzo ad orientare le scelte di investimento pubblico verso sistemi a ridotti costi di gestione. Proseguiremo nell'impegno di promozione e diffusione di buone pratiche per il rispetto dell'ambiente, con la certezza di coinvolgere in ciò l’intera popolazione.”
“Questo progetto – ha dichiarato Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione di Renault Italia – è molto importante per Renault perché è la dimostrazione concreta di come la mobilità 100% elettrica possa trovare un’efficace applicazione in contesti differenti, riconsiderando sotto una prospettiva innovativa le esigenze di trasporto e mobilità”. “Proprio per supportare queste nuove visioni – ha continuato Francesco Fontana Giusti – Renault, con la propria gamma di 4 modelli 100% elettrici ed un’esperienza maturata in tutto il mondo, è oggi al fianco di tutti quei soggetti, pubblici e privati, che vogliono essere protagonisti di una svolta della mobilità in un’ottica più eco-compatibile”.

“Il sistema di mobilità e logistica a zero emissioni implementato a Forio - ha dichiarato Roberto de Falco, Presidente di Upgrading Services, società che ha elaborato il modello gestionale oltre che la installazione ed implementazione del sistema - si basa sulla integrazione di studi urbanistici e di dinamica della movimentazioni locali delle merci e delle persone. A Forio è stato introdotto un innovativo modello sociale di condivisione della mobilità tra pubblica amministrazione e privati cittadini che potrà essere promosso in altri ambiti e contribuire significativamente allo sviluppo di sistemi di economia sociale. Il sistema consta di impianti di produzione di energia, veicoli elettrici di elevata performance, sistemi di ricarica e di gestione intelligente delle variabili di progetto. Importante è stata la collaborazione con ENSTO, fornitrice delle colonnine di ricarica dei veicoli e di alcune piattaforme software che saranno oggetto di ottimizzazione nel corso della sperimentazione di un anno”.

Kangoo Z.E. e Twizy fanno parte, insieme alle berline ZOE e Fluence Z.E., della gamma Z.E. (ovvero zero emissioni) di Renault, unico costruttore automobilistico a proporre sul mercato una serie completa di veicoli elettrici tecnologicamente innovativi ed economicamente accessibili. Grazie all’adozione di un business model innovativo in cui introduce un’inedita formula di noleggio della batteria, Renault propone i propri veicoli elettrici ad un prezzo competitivo, paragonabile ai prezzi dei veicoli termici di pari segmento.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©